Giro, il bergamasco Possoni resta ancora maglia bianca

Giro, il bergamasco Possoni resta ancora maglia bianca

Il corridore russo Pavel Brutt, 26 anni, di San Pietroburgo, ha vinto la 5ª tappa del 91° Giro d’Italia , la «Belvedere Marittimo-Contursi Terme» di 203 km, in cui sono state interessate le provincie di Cosenza, Potenza e di Salerno.

Brutt è stato promotore di una lunghissima fuga (all’incirca 170 km) con il tedesco Frohlinger, lo spagnolo, Perez Sanchez, il colombiano Laverde e il brittanico Millar il quale proprio all’ultimo km nel momento in cui i cinque in fuga preparavano lo sprint, ha accusato il salto di catena: comprensibilmente arrabbiato ha scaraventato la bicicletta nel campo adiacente al viale d’arrivo.

Nulla è mutato in classifica generale, Pellizotti è sempre maglia rosa e il bergamasco Morris Possoni (nella foto) si è confermato migliore dei giovani (veste la maglia bianca) e nella generale occupa la quarta posizione a 8" da Pellizotti. Oggi si corre la 6ª tappa Potenza-Peschici di 265 km (la più lunga del Giro) destinata all’interpretazione dei velocisti.

(14/05/2008)

© RIPRODUZIONE RISERVATA