Martedì 01 Luglio 2008

Gli Amari aprono Rock Island a Bottanuco

Giunta alla diciassettesima edizione, la kermesse «Rock Island» è una delle più longeve della provincia e quest’anno si terrà dal 2 al 6 luglio nell’Area Feste di Bottanuco. Oggi si apre con gli Amari, gruppo che incrocia chitarre rock con rime hip hop, melodia italiana e certe sonorità elettroniche tanto care a gruppi tedeschi come Lali Puna o Isan. Qualcuno li ha definiti come un incontro fra Lucio Battisti e i Notwist. Sul palco sono preceduti dai veronesi Canadians, che in soli tre anni di vita si sono saputi guadagnare un piccolo spazio sulla rivista inglese New Musical Express.e un’esibizione nel leggendario Cavern di Liverpool (quello dove sono nati i Beatles) nell’ambito del festival itinerante International Pop Overthrow. Il loro nuovo album è «A sky with no stars». Domani tocca a una vecchia conoscenza dei nostri palchi: i Tre Allegri Ragazzi Morti, la band bolognese capitanata dal fumettista Davide Toffolo che da sempre si nasconde dietro maschere dall’aspetto, appunto, horror-fumettistico. Prima di loro il trio comasco Manetti, fautore di un post-rock di matrice punk ispirato a gruppi come Cure, Fugazi o Melvins, che ha esordito su cd l’anno scorso. La serata di venerdì vede in scena gli Amor Fou, altra band giunta al debutto discografico nel 2007 con «La stagione del cannibale», lavoro molto vicino all’idea di concept ispirato a una storia vera di amore/odio raccontata attraverso canzoni pop-rock. In apertura un’altra faccia ormai ben nota dalle nostre parti, quella del cantautore Dente, il cui nuovo ep è composto di quattro canzoni registrate con musicisti degli Afterhours. La serata del sabato è affidata agli Offlaga Disco Pax. Gli umori respirati nella natìa terra emiliana hanno portato il gruppo a creare un’idea sonora di «Socialismo tascabile» che ha dato il titolo al loro primo cd. Introducono la serata i Don Turbolento, duo per batteria e synth d’ispirazione new wave anni ’80 giunto al secondo album.Chiudono domenica gli anconetani Yuppie Flu, le cui chitarre e tastiere analogiche ricordano gruppi dei primi ’90 come i Pavement. A precederli i N.a.n.o., progetto solista dell’ex C.O.D. Emanuele Lapiana. I concerti, gratuiti, avranno inizio alle 21.(01/07/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags