Goggia, al via il gran finale di stagione Discesa libera, Sofia: darò il massimo

Goggia, al via il gran finale di stagione
Discesa libera, Sofia: darò il massimo

«Ho tantissima voglia di sciare, cercherò di dare il meglio». Sofia Goggia è carica per la prova che farà calare il sipario stagionale sulla discesa. La campionessa olimpica, nelle finali di Soldeu (Andorra), chiede un altro acuto stile Crans Montana alla sua annata – cominciata all’alba del 2019 – ed è pienamente in linea per l’altissima classifica.

Come in Svizzera, come a Garmisch con il secondo posto al ritorno nella specialità, prima del 15° posto mondiale, amara ma comprensibile «stecca» nel suo prodigioso iter. Dopo aver dominato la prima cronometrata di lunedì, ieri la finanziera ha staccato il terzo tempo alle spalle dell’austriaca Stephanie Venier (1’31”48) e della bresciana Nadia Fanchini, seconda per soli 25 centesimi. Sono stati 77 invece quelli accumulati dalla nostra, protagonista di una performance «normale»: «A Crans Montana – sottolinea Goggia – avevo vinto entrambe le prove. Stavolta sono arrivata un po’ più dietro, non sono proprio riuscita a spingere nel modo corretto nella parte centrale. Ho fatto una prova discreta, ma nulla di eccezionale. La pista è bellissima, la neve e il tempo anche, perciò speriamo tenga per la gara. Non è una pista difficilissima, ma come tutte quelle che presentano un pendio medio-facile è complicato fare velocità e quindi tutto deve essere in perfetto timing. Ma questa è una competenza che ci viene richiesta, cercheremo di eseguirla bene».

Alle spalle della finanziera, le due tedesche Kira Weidle e Michaela Wenig, 7ª Nicol Delago e 12ª Federica Brignone. Per il trofeo è duello in casa Austria tra Nicole Schmidhofer (444 punti) e Ramona Siebenhofer (354).


© RIPRODUZIONE RISERVATA