Venerdì 03 Settembre 2004

I tricolori di skiroll al Passo della Presolana

Domenica mattina, 5 settembre, la salita del Passo della Presolana assegnerà i titoli di campione italiano di skiroll a tecnica classica per la stagione 2004. La competizione tricolore, organizzata dal Brianza Skiroll Club, che si avvale della collaborazione della Promoeventi Sport, vedrà oltre trecento atleti provenienti da tutta la penisola per contendersi i titoli in sette categorie di età, sia uomini sia donne.

Intanto, si definiscono gli ultimi dettagli riguardo le distanze che gli skirollisti dovranno percorrere: dopo un sopralluogo e un accordo con le autorità locali, è stato deciso di ridurre il tracciato della categoria Senior maschile di 1500 metri così da portarlo a 8 km, evitando in questo modo il primo tratto pianeggiante delle Via Mala che avrebbe creato disagi alla viabilità sulla strada provinciale. Con tale aggiustamento, che nulla toglie al valore tecnico del tracciato, sia le donne che gli uomini della fascia elite (i senior hanno più di 21 anni) partiranno dallo stesso punto in località Dezzo, insieme agli atleti delle categorie Under21 (atleti di età compresa tra i 18 e i 20 anni) e Junior (16 e 17 anni di età). Gli Allievi (nati negli anni 1989 e 1990), invece, scatteranno dalla località di Riina di Cà e taglieranno il traguardo dopo 5 km, mentre per la categoria Ragazzi (anni di nascita 1991 e 1992) lo start è fissato a Valle dell’Acqua per un impegno di 3 km. Distanze ancor più ridotte per gli Esordienti (1993 e 1994) con partenza da Albarete a 2,2 km dal traguardo e per i Giovani (1995 e 1996) che, partendo da Valletta, dovranno percorrere soltanto un chilometro di gara.

Dopo la consultazione con la Prefettura di Bergamo e con i Comuni interessati, è stato deciso che la strada verrà chiusa al traffico automobilistico nel senso di marcia della gara (dal fondo valle di Dezzo al Passo della Presolana) e l’organizzazione si farà carico di presidiare l’intero tracciato per la messa in sicurezza della competizione, grazie a personale agli incroci e all’ausilio di moto staffette impiegate da tempo nel ciclismo su strada.

Lo striscione d’arrivo è unico per tutte le fasce di atleti ed è posto ai 1297 metri di quota del Passo della Presolana, nello stesso punto dove il 29 maggio scorso è stato collocato l’ultimo GPM dell’avvincente tappa Bormio-Presolana del Giro d’Italia 2004.

(03/09/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags