Il Cagliari si affida al sardo Zola 4 panchine saltate in A dopo 16 turni

Il Cagliari si affida al sardo Zola
4 panchine saltate in A dopo 16 turni

Il Cagliari esonera Zdenek Zeman, Gianfranco Zola è il nuovo tecnico dei sardi e dopo 16 giornate diventano quattro i cambi in panchina in serie A.

Il primo si è registrato dopo il 7° turno al Chievo, con Maran che ha preso il posto di Corini. Fatale la sconfitta per 3-0 contro la Roma, che lasciava i gialloblù nella zona a rischio della classifica con appena 4 punti. L'11ª giornata è costata il posto a Mazzarri: reduce dal 2-2 col Verona e a poco più di una settimana dal derby, il tecnico toscano è stato sostituito da Mancini con l'Inter nona con 16 punti.

Dopo la 14ª giornata è stato il turno di Bisoli: la sconfitta di Bergamo (da 2-0 a 2-3) ha lasciato il Cesena penultimo con 8 punti e la società ha optato per l'esonero, affidandosi a Di Carlo. L'ultimo turno del 2014, il 16°, è costato invece il posto a Zeman: 1-3 con la Juventus, Cagliari in zona retrocessione con un punto raccolto nelle ultime tre partite (l’Atalanta è quartultima a +3) e club che ha scelto l'esonero affidando la panchina ad un sardo doc come Gianfranco Zola (nella passata stagione furono in tutto 15 i cambi d'allenatore, il primo dopo il sesto turno col Genoa che esonerò Liverani per affidarsi a Gasperini).

Zdenek Zeman, esonerato dal Cagliari alla vigilia di Natale

Zdenek Zeman, esonerato dal Cagliari alla vigilia di Natale

Nato a Oliena il 5 luglio 1966, prima di diventare allenatore Zola è stato giocatore di Nuorese, Torres, Napoli, Parma, Chelsea e Cagliari dove ha concluso la carriera nel 2005. Con la Nazionale azzurra ha giocato 35 gare segnando 10 gol. La sua carriera di allenatore scatta nel 2006, come consulente tecnico della Nazionale Under 21 allenata da Pierluigi Casiraghi (a Cagliari suo vice), suo ex compagno di squadra in Nazionale e nel Chelsea.

Dopo due anni di esperienza con gli azzurrini, l'11 settembre 2008 diventa allenatore del West Ham. La sua prima stagione sulla panchina del club londinese si conclude con il nono posto della Premier League 2008-2009. L'11 maggio 2010 è esonerato al termine della seconda stagione alla guida del West Ham, malgrado abbia centrato la salvezza (2009-2010) e sostituito dall'israeliano Grant. Diventa così commissario tecnico della Nazionale Under 16.

Il 7 luglio 2012 firma un biennale con il Watford, appena rilevato da Giampaolo Pozzo e impegnato in Football League Championship, la seconda serie del calcio inglese e manca la promozione solo dopo la finale dei playoff 2012-13. Durante la stagione 2013-14, il 16 dicembre 2013 rassegna le sue dimissioni dopo cinque sconfitte consecutive e viene sostituito da Giuseppe Sannino rimanendo senza panchina per un anno, fin quando alla vigilia di Natale 2014 viene chiamato a sostituire Zeman sulla panchina sarda.


© RIPRODUZIONE RISERVATA