Judo, Bianchessi ai mondiali di Rio

Judo, Bianchessi ai mondiali di Rio

Paolo Bianchessi da Bonate Sopra, judoka bergamasco categoria kg +100, accasato al GS Carabinieri Roma, si appresta a partecipare ai campionati del mondo, a Rio de Janeiro, in Brasile, dal 13 al 16 settembre, dove sono arrivati circa 800 atleti e atlete di 129 nazioni: record dei campionati. Il suo sogno? «Mi piacerebbe battere un russo, l’uno o l’altro, è indifferente». E pensa ai pluricampioni internazionali, Alexander Mikhaylin e Tamerlan Tmenov, mai battuti dal bergamasco. Il d.t. della nazionale italiana Felice Mariani è fiducioso. Bianchessi ha completamente recuperato un infortunio al polso e affronta la gara con grinta: «Sarei contento di un quinto posto; meglio ancora se un terzo. Però, insomma, vediamo cosa succede. Classificandosi nei primi sei, si va a Pechino». Bianchessi può legittimamente sperare, visti i precedenti: il quinto posto alle olimpiadi 2004 di Atene, il quinto posto ai campionati del mondo del Cairo 2005.
La squadra azzurra é composta da quattordici atleti uno per ogni categoria di peso. I maschi: kg 60 Verde, kg 66 Casale, kg 73 F. Bruyere, kg 81 Maddaloni, kg 90 Meloni, kg 100 Lepre, kg +100 Bianchessi; le ragazze: kg 48 Moscatt, kg 52 Cuomo, kg 57 Quintavalle, kg 63 Marinosci, kg 70 Scapin, kg 78 Morico, kg +78 Torrenti.

(11/09/2007)

© RIPRODUZIONE RISERVATA