Venerdì 01 Agosto 2003

La furia di Messi stronca Charrad

Luca Messi ha difeso con successo sul ring, allestito allo stadio «Matteo Legler» di Ponte San Pietro, il titolo Intercontinentale Wba dei pesi welter dall’assalto del francese Samir Charrad. L’incontro è durato poco più di due riprese: dopo 49" della terzo round, infatti, il pugile francese ha gettato la spugna, arrendendosi al dolore procuratogli dalla frattura della mascella. 

Dopo una prima ripresa di studio, il pugile orobico ha iniziato ha imposto la legge del più forte già nel secondo round, colpendo Charrad dapprima con un gancio sinistro violentissimo che lo ha mandato al tappeto, poi con un secondo gancio largo che ha procurato all’avversario quella frattura della mascella, che lo ha poi costretto alla resa.

Con questa perentoria affermazione Messi legittima le proprie aspirazioni al titolo europeo. «Sono contentissimo - ha affermato dopo il match - perché ho letto che lui temeva il pubblico e non me. Invece gli ho dimostrato il contrario. Ho rotto subito gli induci e sono riuscito a colpirlo duro alcune volte, poi ho capito che avevo il match nelle mie mani e non ho atteso oltre, cercando di chiudere l’incontro prima del limite. Dal replay ho visto il colpo fatale che gli ha spento ogni speranza. Devo ancora una volta ringraziare il bellisssimo pubblico che come al solito mi ha sostenuto tantissimo, in particolare i fedelissimi della curva nord che con i loro cori non mi abbandonano mai. Ora speriamo di poter organizzare qui a Bergamo la sfida per l’europeo».

(02/08/2003)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags