La Mezza del Brembo il 6 gennaio Così i runners aprono la stagione

La Mezza del Brembo il 6 gennaio
Così i runners aprono la stagione

È la gara che apre ufficialmente la stagione podistica dei runners bergamaschi: è «la Mezza Maratona sul Brembo».

Sta esaurendosi il conto alla rovescia in vista dalla tradizionalissima manifestazione organizzata dai Runners Bergamo (siamo alla settima edizione) che anche nel 2015, calendario Fidal alla mano, coincide con la prima gara provinciale su lunghe distanze dell’anno solare.

Dovrebbero essere più di 800 i partecipanti a un evento di livello regionale che martedì mattina, start ore 10, avrà nel centro di Dalmine (quartier generale il Cus, partenza di fronte alla Tenaris) l’ombelico di un mondo podistico che si snoderà anche per i Comuni di Treviolo, Osio Sopra e Osio Sotto.

Il tormentone agonistico dell’antivigilia gravita invece essenzialmente attorno a una domanda da... 300 euro (quanto il montepremi che la manifestazione assegna ai vincitori): a giungere a braccia alzate sulle rive del Brembo, sarà ancora qualche atleta bergamasco, o i nostri dovranno cedere passo e scettri alla concorrenza?

In campo maschile, buona parte delle chances sono riposte su Jamel Chatbi (Atl. Riccardi), marocchino di Cividino. Dovrà guardarsi da Michele Palamini (Gruppo Alpinistico Vertovese), trionfatore dell’ultima edizione: oltre al promettente maratoneta seriano (di ritorno da uno stage in Sicilia, e in preparazione per la Maratona di Roma), in lizza anche la gazzella marocchina di casa Runners Valseriana, Abdelhady Tyar, in una lotta senza esclusione di allunghi che potrebbe riguardare anche il gavvino Raphael Tahary, Giovanni Gualdi (Corrintime) e Lahcen Mokraji.

Occhio al cronometro, perché se il parterre de roi fosse confermato, il primato del percorso (1h05’54”) rischia di cadere. Al femminile, invece, si prospetta una sfida fratricida fra le portacolori dei Runners Bergamo, Monia Acerbis, Nives Carobbio e Sonia Opi (ordine rigorosamente alfabetico).

A meno del «sì» in extremis di una fra Eliana Patelli (alle prese con i postumi di un infortunio al piede) o Sara Dossena (triatleta prestata all’atletica) assi pigliatutto in grado di far saltare il banco dei pronostici. Scampato il pericolo neve, il sodalizio cittadino si augura sia una mattinata coi fiocchi sotto il profilo dello spettacolo e non solo.

Alla manifestazione parteciperà anche il settore Paralimpico del club, numerose sono le iniziative collaterali in programma: «Per agevolare l’affluenza abbiamo tenuto quote di iscrizione piuttosto popolari - dice il neo presidente Virgilio Barcella, da un paio di mesi sullo scranno presidenziale -. Big a parte, l’obiettivo vuole essere promozionale, come dimostrato dalla conferma dell’iscrizione gratuita agli studenti universitari. Un grazie anticipato alle autorità comunali che continuano a credere in noi e a sostenerci, al Centro universitario sportivo, e alla decina di società e ai gruppi sportivi che ci daranno una mano sotto il profilo organizzativo. Portare avanti un evento così non è facile, ma i riconoscimenti che abbiamo avuto nel tempo ci spingono a proseguire».

A proposito. Al via, o in sede di premiazione, sarà presente anche l’assessore regionale allo Sport, Antonio Rossi, campione olimpico di kayak ad Atlanta ’96 e Sydney 2000: un motivo in più per confermare che il 6 gennaio è sempre più anche quello della Mezza Maratona sul Brembo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA