Venerdì 07 Gennaio 2005

La Mylena si arrende di misura all’Assigeco

La Mylena Treviglio si arrende di misura al Casalpusterlengo (66-68) e paga soprattutto l’assenza di Luca Gamba, sentita enormemente nel momento topico del match, ossia all’inizio del terzo quarto, quando i lodigiani, in ritardo di nove lunghezze al riposo decidevano di abbandonare il fioretto per passare alla clava. Scelta opportuna per loro visto che, a livello di potenza fisica e di chili, Casalpusterlengo sovrasta i bergamaschi di parecchio.La Mylena (inizialmente in campo con Chiragarula, Nanut, Gallea, Maiocco e Degli Agosti) dapprima la prendeva alla leggera, fallendo 3 o 4 canestri già fatti e poi, di fronte al crescere della aggressività avversaria e al metro arbitrale permissivo, andava in tilt, subendo uno stordente 0-17 in 7 minuti. Qui sarebbe servita la forza atletica e la combattività di Gamba.

Incassare uno 0-17 non influisce solo sul punteggio (39-47 al 27’), ma lascia a lungo scorie sul piano dell’autostima. E l’Assigeco è riuscita ad allungare. Il successo lodigiano non fa alcuna grinza, ma il recupero della Mylena da adito a mille recriminazioni su come la partita poteva mutare qualora i bergamaschi fossero stati capaci di infilare almeno un canestro nei primi 7 terribili minuti del terzo periodo.

MYLENA TREVIGLIO-ASSIGECO CASALPUSTERLENGO: 66-68

MYLENA: Nanut 10, Chiragarula 10, Degli Agosti 10, Bocchini 12, Maiocco 14, Guerci 2, De Martini 5, Gallea 3, Corna n.e. Gamba n.e. All.: Cece Ciocca.

ASSIGECO: Marchetti 8, Fumagalli 9, Grossi 3, Gallinari 5, Bianchi 7, Radovanovic 6, Matalone 0, Ndoja 2, Sabbia 12, Binetti 16. All: Marcello Ghizzinardi.

NOTE: tiri liberi Mylena 16/25, Assigeco 7/9; tiri da 2 punti Mylena 13/38, Assigeco 17/34; tiri da 3 punti Mylena 8/25, Assigeco 9/25; rimbalzi totali Mylena 44, Assigeco 30. Usciti per 5 falli: nessuno. Parziali: 22-18; 39-30; 46-55; 66-68.

ARBITRI: Pisoni di Gorgonzola e Betetto di Verona.

(06/01/2005)

acampoleoni

© riproduzione riservata

Tags