Sabato 26 Giugno 2004

La Repubblica Ceca travolge la Danimarca: 3-0

Si sono conclusi i quarti di finale di Euro 2004. Il torneo intercontinentale va ora alle semifinali, dove si affronteranno Portogallo-Olanda e Rep. Ceca-Grecia. 

REPUBBLICA CECA - Danimarca 3-0 - La Repubblica Ceca passa come un rullo compressore sulla Danimarca, alla quale infligge un perentorio 3-0 con tre gol realizzati nella ripresa. I bianchi di Nedved si qualificano così alla grande per le semifinali nelle quali incontreranno la Grecia. La Repubblica Ceca ha sofferto nel primo tempo la vivacità della Danimarca. Nella ripresa, dopo soli 2’, Koller ha aperto le marcature, mettendo in rete di testa un corner di Poborsky. Al 17’ st il raddoppio di Baros che ha superato Sorensen con un «cucchiaio». Al 19’ st è arrivata la doppietta dal limite per l’attaccante del Liverpool che ha chiuso la partita.

OLANDA - Svezia 5-4 ai calci di rigore (0-0 dopo i supplementari) - La fortuna questa volta aiuta l’Olanda. Gli «orange», che all’Europeo di quattro anni fa erano stati eliminati ai rigori nei quarti dall’Italia, questa volta superano i quarti proprio grazie ai rigori, superando per 5-4 la Svezia dagli undici metri, dopo che i tempi regolamentari e quelli supplementari si erano conclusi sul risultato di 0-0. La partita è stata giocata con cautela nel primo tempo dalle due squadre. Gioco più vivace nella ripresa, ma poca concretezza sotto porta e tempi regolamentari chiusi sullo 0-0. Emozioni nei supplementari: palo di Robben, gol annullato a van Nistelrooy per fuorigioco, traversa di Larsson e palo di Ljungberg. Ai rigori, l’errore decisivo è stato di Mellberg. In semifinale l’Olanda affronterà il Portogallo.

GRECIA - Francia 1-0 - Risultato a sorpresa a Lisbona nel secondo quarto di finale. La Grecia ha battuto 1-0 (0-0) la Francia, , campione uscente, eliminandola dagli Europei 2004. Il sogno degli ellenici si è avverato grazie a un gol di Charisteas al 2’ del secondo tempo. È stata una partita dai ritmi lenti, con una Francia decisamente sottotono, soprattutto nei suoi giocatori più rappresentativi. La Grecia è partita bene e ha imbrigliato il gioco dei transalpini. Proprio gli ellenici sono stati i più pericolosi nel primo tempo: al 15’ Katsouranis colpiva il palo. Nella ripresa la Francia si portava in avanti, ma al 65’ arrivava il gol di Charisteas. A Zidane e compagni restavano ancora 25’ per poter recuperare il risultato, ma ogni loro sforzo risultava vano. Soltanto Henry con un colpo di testa in zona Cesarini faceva venire i brividi ai tifosi ellenici. Al fischio finale esplodeva la giusta e meritata esultanza della Grecia, che in semifinale incontrerà il 1° luglio ad Oporto la vincente tra Repubblica Ceca-Danimarca.

PORTOGALLO - Inghilterra 8-7 ai calci rigore (1-1 al 90’, 2-2 dopo i supplementari) - Partita intensa e ricca di emozioni quella tra Portogallo e Inghilterra che si è conclusa ai calci di rigori che hanno qualificato i padroni di casa grazie alla rete del portiere Ricardo. I tempi regolamentari si sono chiusi sull’1-1 (3’ pt rete di Owen, 38’ st pareggio di Postiga. Nei supplementari, con la regola del silver gol, dopo la rete di Rui Costa al 5’ del st supplementare, l’Inghilterra ha pareggiato con Lampard al 10’. Si è così passati ai calci di rigore: nella prima serie di 5 penalty l’errore di Beckham è stato compensato da quello di Rui Costa. Successivamente il portiere Ricardo del Portogallo, dopo aver parato il tiro di Vassen, ha realizzato il rigore dell’8-7 che ha portato la sua squadra in semifinale.

(25/06/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags