Un tempo da cara vecchia Atalanta Poi 5 minuti di paura: vince il Napoli

Un tempo da cara vecchia Atalanta
Poi 5 minuti di paura: vince il Napoli

Un tempo, solo uno purtroppo, da cara vecchia Atalanta. Quella che pochi mesi fa proprio al San Paolo era riuscita a vincere 0-2 per continuare a volare verso l’Europa.

C’è ancora tanto tempo per rivederla e le basi si sono viste proprio nella sfida contro il Napoli. Stavolta hanno vinto gli azzurri (3-1 il risultato finale) grazie a un secondo tempo spettacolare: cinque minuti di paura per i nerazzurri prima agganciati e poi superati. Nel primo tempo invece solo Atalanta. Pressing «gasperiniano», estremo ordine a centrocampo, difesa alta, organizzazione perfetta e gol al 15’ con Cristante bravo a colpire di testa servito da calcio d’angolo. I nerazzurri devono ripartire proprio da questi 45 minuti in cui hanno mostrato tutte le loro qualità e hanno messo sotto una delle squadre più in forma del campionato. Il Napoli è stato bravo a reagire prima con una prodezza di Zielinski, poi con i suoi folletti Insigne e Mertens. Nel finale, quando ormai la gara non aveva più niente da dire, Rog è riuscito ad arrotondare il risultato. E riscattare così la doppia sconfitta della passata stagione.

SECONDO TEMPO

42’ - Gol del Napoli: 3-1. Secco contropiede degli azzurri che portano Rog davanti alla porta. Il centrocampista non sbaglia.

40’ - Reina allontana di pugno un bel cross del Papu Gomez.

35’ - Gasperini gioca la carta Cornelius: fuori Hateboer.

18’ - Entra Kurtic, esce Cristante.

16’ - RADDOPPIO DEL NAPOLI. Splendida azione degli azzurri: palla a Insigne che si fa trovare sul filo del fuorigioco, servito di testa Mertens che in spaccata supera Berisha.

11’ - GOL DEL NAPOLI. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo Zielinski stoppa di petto da fuori area fa partire una bomba che si insacca all’incrocio dei pali.

6’ - Ilicic di sinistro, conclusione respinta.

1’ - Gasperini rinforza il centrocampo: fuori Petagna, dentro De Roon.

PRIMO TEMPO

45’ - Atalanta in vantaggio a fine primo tempo.

41’ - Uscita chirurgica di Berisha su Mertens.

39’ - Tripla occasione per l’Atalanta che da pochi passi fallisce il raddoppio.

35’ - Masiello altissimo strappa un pallone agli attaccanti azzurri, palla a Gomez che serve Ilicic: destro potente da fuori area, Reina respinge in angolo.

32’ - È un’Atalanta granitica, soprattutto a centrocampo. I nerazzurri non lasciano ai partenopei il tempo di pensare.

24’ - Ilicic allarga il gioco per il Papu sulla sinistra, il numero 10 stoppa bene poi fa partire il destro, mandato in angolo da Maggio.

15’ - GOOOOOOOOOOOOOOOOOOLLLLLL DELL’ATALANTA. Perfetto colpo di testa di Cristante che stacca più in alto di tutti e va in gol. Atalanta in vantaggio al San Paolo.

14’ - Calcio d’angolo per l’Atalanta: Gomez per Petagna che colpisce di testa. Hamsik respinge di petto.

11’ - Sinistro di Mertens, Berisha blocca a terra.

5’ - Inizio deciso dell’Atalanta, anche se in fase di impostazione il Napoli cerca di non dare tregua: pressing alto, proprio come i nerazzurri.

Le formazioni ufficiali:

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

ATALANTA (3-4-2-1): Berisha; Toloi, Palomino, Masiello; Hateboer, Cristante, Freuler, Gosens; Ilicic, Gomez; Petagna. All. Gasperini.


i.invernizzi
Isaia Invernizzi

Giornalista professionista, lavora a L’Eco di Bergamo dal 2016. Redattore della cronaca cittadina dal marzo 2019 dopo tre anni in redazione web. Amante dei dati in tutte le loro forme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA