Domenica 26 Aprile 2009

Lazio-Atalanta: le pagelle di www.ecodibergamo.it

CONSIGLI 7: Concentrato e vigile tra i pali. La sua sicurezza, inoltre, non può che regalare ai suoi compagni una quantità industriale di tranquillità. Almeno tre parate degne del suo livello.

GARICS 6,5: Un avvio di gara promettente dell’ austriaco dopodichè si è un po’ spento anche se è stato esente da sbavature.

TALAMONTI 7: Segna al 23’ il primo gol con la maglia nerazzurra proprio alla sua ex squadra e per questo evita di esultare. Al quarto d’ora della ripresa spintosi in avanti impegna il numero uno avversario con un tiro cross. Rete a parte, sicuro ed elegante nei movimenti in difesa.

MANFREDINI 7: Risulta, come avviene regolarmente nel corso della corrente stagione sportiva, il perno del reparto arretrato della squadra di Gigi Del Neri.

BELLINI 6,5: Attento e spigoloso come sempre. Determinanti due interventi nel primo e secondo tempo per impedire a Rocchi, lanciato a rete, di concludere in gol.

GUARENTE 6,5: Nessun acuto particolare ma tanta corsa e opera di disimpegno impeccabili.

CIGARINI 6: Una prestazione appena appena sufficiente. Suo comunque il perfetto cross dalla destra per la testa dell’ incontrastatoi Talamonti in occasione del gol atalantino.

DEFENDI 6,5: Del Neri gli ha dato piena fiducia schierandolo dall’ inizio e Marino lo ha ben ripagato. Al di là di un costante impegno agonistico non è risultato avaro in alcuni spunti offensivi di pregevole fattura. Troppo egoista, però, poco prima del riposo quando anzicchè tirare in porta avrebbe dovuto servire il liberissimo Padoin.

PADOIN 6,5: Quanto a rendimento, anche nella capitale, rifacciamoci alla pagella di Guarente. Da qui la medesima valutazione.

DONI 6: Chiede il cambio al 43’ del primo tempo pe acciacchi muscolari. Insidioso il tiro dal limite dell’ area alla mezz’ ora con il portiere laziale che manda il pallone in corner.

FLOCCARI 6,5: Puntuale negli spostamenti da una parte all’ altra del terreno di gioco in fase offensiva. Incespica, purtroppo, al 7’ al limite dell’ area romana su perfetto lancio di Doni dalla metà campo.

VALDES 6: Si è, soprattutto, prodigato per limitare l’ azione degli avversari nelle zone nevralgiche del campo. Ha tentato un affondo, nella ripresa, in area della Lazio senza successo.

DE ASCENTIS 6: Del Neri è ricorso a lui al 26’ della seconda frazione in sostituzione di Cigarini. Il suo è stato un lavoro di copertura adeguatamente svolto.

PLASMATI sv: Per la punta prelevata dal Catania è stata concessa la possibilità di giocare unicamente nei 3’ di recupero finali.

r.clemente

© riproduzione riservata