Domenica 10 Agosto 2003

L’Atalanta è già spuntata anche Guatieri in infermeria

Non è ancora cominciata la stagione ufficiale - la prima partita di Coppa Italia, a Venezia, è in calendario domenica prossima, 17 agosto - e l’Atalanta è già spuntata. L’infortunio di Guatieri nell’amichevole di ieri con il Monza è l’ultimo di una serie, che tuttora tiene lontano dai campi di calcio Saudati, Comandini, Bianchi e Vugrinec. Un bel problema per mister Mandorlini, che nei primi impegni ufficiali della stagione dovrà inventarsi l’attacco oppure ricorrere ai ragazzi della Primavera.

Ma vediamo la situazione degli attaccanti infortunati in casa nerazzurra:

Carmine Gautieri è l’ultimo degli attaccanti atalantini in ordine di tempo ad essersi infortunato. In uno scontro di gioco col portiere del Monza, ha riportato una profonda ferita sotto il ginocchio della gamba destra, che è stata suturare all’ospedale di Bergamo. Il centrocampista napoletano dovrebbe tornare a disposizione tra 15-20 giorni.

Luca Saudati tornerà soltanto a dicembre. Il giocatore si sta curando al centro «Isokinetic» di Bologna, dove dovrebbe restare fino a fine settembre. Una volta completata la ricalcificazione del perone rotto, ci vorrà un altro mese e mezzo per ritrovare la condizione. Saudati, pertanto, tornerà a giocare a oltre un anno dall’infortunio (3 novembre 2002, Empoli-Lazio, scontro di gioco con Peruzzi).

Gianni Comandini sta recuperando gradualmente dopo l’operazione al nervo sciatico dello scorso 24 maggio. Dopo un mese e mezzo di convalescenza, il bomber romagnolo ha ripreso a lavorare, ma ancora non si è riunito al gruppo, nè ha preso parte ad alcuna partita d’allenamento. Comandini difficilmente sarà in campo per una partita ufficiale prima di metà settembre (ultima partita giocata: Como-Atalanta del 12 gennaio scorso).

Rolando Bianchi, fra gli attaccanti infortunati,è quello che dovrebbe rientrare prima. Ancora sette-dieci giorni, poi l’ariete di Albano tornerà a lavorare con i compagni. Bianchi dovrebbe saltare la prima gara di coppa Italia (domenica a Venezia) e poi essere pronto per la seconda, il 24 con la Triestina a Bergamo.

Infine Davor Vugrinec. L’attaccante croato, che si è bloccato martedì scorso (distrazione muscolare alla coscia della gamba destra) ne avrà ancora per un mese. Vugrinec. L’ecografia ha confermato la diagnosi iniziale ed infortuni del genere, nella migliore delle ipotesi, comportano uno stop di 20-30 giorni, tra guarigione e recupero della condizione atletica.

(10/08/2003)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags