Sabato 22 Marzo 2008

L’Atalanta spreca un rigoree col Catania finisce in pari

L’Atalanta cercava la vittoria che doveva permetterle di raggiungere quota 40 punti, la «quota salvezza» per la definitiva tranquillità di classifica. Ha trovato solo un pareggio senza reti, dopo aver sprecato l’occasione di passare in vantaggio con un rigore di Doni, parato dall’ottimo portiere catanese. I nerazzurri hanno provato a vincere, ma un Catania ben messo in campo ha chiuso gli spazi e ha bloccato l’Atalanta che ha anche probabilmente risentito della stanchezza di tanti impegni ravvicinati.
Atalanta un po’ sotto ritmo rispetto alle prestazioni migliori, ma capace comunque di tenere il campo con una certa autorità. Ma senza pungere come altre volte. E alla fine il Catania esce meritatamente dal Comunale con un punto.

Atalanta e Catania 0-0 
Atalanta (4-4-1-1): Coppola, Belleri, Rivalta, Talamonti, Manfredini, Ferreira Pinto (32’ st Padoin),
Tissone, Guarente (21’ st De Ascentis), Langella (17’ st Paolucci), Doni, Floccari. (1 Forsyth, 10 Inzaghi, 27 Capelli, 32 Fissore). All. Del Neri. 
Catania (4-3-3): Polito, Silvestri, Silvestre, Stovini, Vargas (21’ st Sabato), Baiocco, Edusei, Tedesco, Pià (31’ st Spinesi), Mascara, Colucci. (18 Rossi, 2 Sardo, 4 Sottil, 13 Izco, 27 Biagianti). All. Baldini. 
Arbitro: Stefanini di Prato. 
Recupero: 2’ e 3’ 
Angoli: 3-1 per il Catania 
Ammoniti: Manfredini e Guarente per scorrettezze, Stovini per proteste.   
Note: al 25’ pt Doni si fa parare un calcio di rigore da Polito.

(22/03/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags