Montella al posto di Pioli alla Fiorentina Vantaggio o svantaggio per i nerazzurri?

Montella al posto di Pioli alla Fiorentina
Vantaggio o svantaggio per i nerazzurri?

Una domanda a cui è impossibile dare una risposta, ma su cui si può fare una breve riflessione.

Con Montella subentrato a Pioli sarà una Fiorentina decisamente più motivata nella sfida con l’Atalanta del 25 aprile a Bergamo? Cerchiamo di approfondire, sia pure in linea teorica, i possibili scenari.

Il cambio di guida tecnica dovrebbe dare una scossa a giocatori appena sconfitti in casa dal penultimo Frosinone. È vero anche che Montella eredita una squadra allo sbando sia sotto l’aspetto del gioco, sia mentale e il suo arduo compito sarà quello di rimetterla in carreggiata a tempo da record.

Una cosa è certa: se la formazione di mister Gian Piero Gasperini si presenterà sul campo e giocherà da Atalanta è lecito non aver paura di nessuno, né della ex Fiorentina di Montella, né di quella di Pioli. Anche il 3 a 3 dell’andata al Franchi è un buonissimo punto di partenza. La finale di Coppa Italia del 15 maggio a Roma, scaramanzia a parte, è in ogni caso a pochi passi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA