Lunedì 07 Novembre 2005

Mylena batte Vigevano, il sogno continua

Il sogno continua. La Mylena deve vincere due volte la partita con Vigevano, ma alla fine conserva il primato solitario con pieno merito, trascinata dalla sua intensità difensiva e dai lunghi Gironi e Degli Agosti, quest’ultimo autore di una nuova prestazione monumentale: 7/12, 12 rimbalzi, 2 recuperi e 3 stoppate. I primi 12 minuti sono una corsa a perdifiato, con Vigevano che stenta a stare alle costole della Mylena, nonostante la scelta della zona(in seguito sempre alternata alla uomo). Il peso di Degli Agosti e Gironi crea spazi per tutti nell’area colorata, e la Mylena assume nettamente il controllo dei rimbalzi (21 contro 14 al riposo). Quando Gamba infila anche due jump dalla lunga, la coperta lomellina svela tutta la sua limitatezza: 9-2 al 3°. La difesa bergamasca invece morde e accelera, costringendo gli ospiti a ulteriori errori. La mano caldissima di Degli Agosti e gli slalom di Nanut (6/12) lanciano i trevigliesi al +18 al 13°: 29-11.

L’ingresso di Matteucci bilancia la forza fisica sotto le plance e Vigevano blocca l’emorragia nel punteggio: 34-21 al 18°. A questo punto la Mylena si concede il lusso di rifiatare (soprattutto mentalmente) e gli esiti sono pericolosissimi, perché i nuovi spazi sorprendentemente apertisi vengono prontamente sfruttati da Cavallaro (8/14) che dimezza il passivo al riposo (35-26) e "gasa" i compagni. E’ in particolare Silvestrini a raccogliere il testimone, ricucendo quasi completamente il passivo: 35-34 al 23°. Vigevano commette però qui lo sbaglio di non sfruttare 4 occasioni per il sorpasso di fronte ad una Mylena in tilt. Con sulle spalle lo sforzo per la rimonta e un ingente carico di falli, mancare certe occasioni è fatale.

Quando una bomba di Gamba sblocca l’attacco bergamasco (dopo 7 minuti senza canestri: 38-34 al 25°), la Mylena ritrova infatti di colpo anche i ritmi in retroguardia (bravo Chiragarula) e con un 2/2 di Gironi (4/8 e 6 rimbalzi) rimette a distanza gli avversari (52-41 al 30°). Vigevano ha ancora un bel colpo di coda (55-49), ma De Martini (3 assist, 3/6, 5 rimbalzi, 3 recuperi), seguendo lucidamente gli inviti di Ciocca, appoggia allora il gioco su Degli Agosti che mette dentro i tre palloni di piombo che sigillano il risultato: 63-49 al 36°.

MYLENA TREVIGLIO 72

VENTAGLIO VIGEVANO 51

Mylena: Chiragarula 5, Degli Agosti 14, Ferrarese 5, Nanut 14, De Martini 9, Riva 0, Gironi 11, Benfatto 2, Gamba 12. N.e.: Corna. All.: Cece Ciocca

Ventaglio Vigevano: Filattiera 2, Agostini 7, Ferrari 9, Cavallaro 19, Giovanatto 2, Ricci 0, Silvestrini 7, Risolo 0, Matteucci 5. N.e.: Bruno. All.: Marco Morganti.

Note: tiri liberi Mylena 10/15, Ventaglio 7/11. Usciti per 5 falli: Agostini (65-49 al 37°). Spettatori: 1400 circa. Parziali: 19-8; 35-26; 52-41; 72-51.

Arbitri: Tirozzi di Bologna e Riosa di Trieste

Questi i risultati della 6/a giornata della serie

B Eccellenza girone A

Bawer Matera - Palestrina 90 - 80

Casalpusterlengo - Imesa Osimo 78 - 87

Mylena Treviglio - Ventaglio Vigevano 72 - 51

Senigallia - Herod Bergamo 85 - 76

Silver P. Torres - Riva del Garda 70 - 65

Stamura Ancona - Gorizia 79 - 69

Trieste - Falco Pesaro 68 - 70

Vanoli Soresina - Sil Lumezzane 71 - 57

La classifica:

Mylena Treviglio 12

Vanoli Soresina 10

Falco Pesaro 10

Bawer Matera 10

Sil Lumezzane 8

Imesa Osimo 6

Trieste 6

Ventaglio Vigevano 6

Palestrina 6

Silver P. Torres 4

Casalpusterlengo 4

Riva del Garda 4

Senigallia 4

Gorizia 4

Stamura Ancona 2

Herod Bergamo 0

Prossimo turno (13/11): Falco Pesaro-Bawer Matera;

Gorizia-Palestrina; Herod Bergamo-Silver P. Torres; Imesa

Osimo-Mylena Treviglio; Riva del Garda-Ventaglio Vigevano; Sil

Lumezzane-Senigallia; Stamura Ancona-Casalpusterlengo; Vanoli

Soresina-Trieste.

(07/1/2005)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags