Nazionale, qualificazioni Euro 2020 Convocato l’atalantino Mancini
Gianluca Mancini (Foto by Ansa)

Nazionale, qualificazioni Euro 2020
Convocato l’atalantino Mancini

Ritorna la Nazionale e tra le conferme c’è quella di Gianluca Mancini, il giovane difensore nerazzurro. Quagliarella guiderà l’attacco. A casa Belotti e Balotelli.

Dopo la lunga pausa invernale, la Nazionale torna in campo per iniziare il suo cammino nelle qualificazioni a Euro2020, il primo Europeo itinerante della storia che si svolgerà in 12 città è che vedrà lo stadio Olimpico di Roma ospitare la gara inaugurale e altri tre match, compreso un quarto di finale. Il Ct Roberto Mancini ha convocato 29 calciatori per i primi due impegni nelle ’European Qualifiers’ con Finlandia e Liechtenstein, in programma rispettivamente sabato 23 marzo allo stadio Friuli di Udine e martedì 26 marzo allo stadio Tardini di Parma. Confermati dopo la chiamata nello stage di febbraio quattro giocatori assenti da tempo in gare ufficiali: Fabio Quagliarella, Stephan El Shaarawy, Leonardo Spinazzola e Armando Izzo. Il Ct sposa ancora una volta la linea verde e chiama Kean (classe 2000), Zaniolo e Donnarumma (’99), Barella e Chiesa (’97) e l’atalantino Mancini (’96).

L’elenco dei convocati: Portieri: Alessio Cragno (Cagliari), Gianluigi Donnarumma (Milan), Mattia Perin (Juventus), Salvatore Sirigu (Torino). Difensori: Cristiano Biraghi (Fiorentina), Leonardo Bonucci (Juventus), Giorgio Chiellini (Juventus), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Gianluca Mancini (Atalanta), Cristiano Piccini (Valencia), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Juventus). Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Bryan Cristante (Roma), Jorginho (Chelsea), Stefano Sensi (Sassuolo), Marco Verratti (Psg), Nicolò Zaniolo (Roma). Attaccanti: Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Roma), Vincenzo Grifo (Friburgo), Ciro Immobile (Lazio), Moise Kean (Juventus), Kevin Lasagna (Udinese), Leonardo Pavoletti (Cagliari), Matteo Politano (Inter), Fabio Quagliarella (Sampdoria).

Quagliarella molto probabilmente guiderà l’attacco azzurro: questa la (quasi) novità proposta da Mancini. Cominciano con le qualificazioni gli Europei del riscatto e il c.t. ha fatto le prime convocazioni. Dato che non potrà andare peggio di come è andata nel cammino per i Mondiali di Russia, «bisogna» essere ottimisti. I prossimi avversari saranno la Finlandia (23 marzo a Udine) e il Liechtenstein (26 a Parma). E dato che gli altri avversari si chiamano Bosnia-Erzegovina, Armenia e Grecia, dovremmo passare il turno di qualificazione, salvo sorprese. Mancini ha (ri)chiamato per il primo doppio impegno Quagliarella che potrebbe giocare, visto che in fondo è il capocannoniere di serie A, oltre a El Shaarawy, Spinazzola e Izzo, vecchie conoscenze azzurre. Insigne è infortunato, mentre il fatto che Belotti e Balotelli non siano stati convocati, potrebbe significare che ormai il c.t. li ha scaricati, in attesa di nuove imprese degli attaccanti. Se ha preferito Quagliarella… Mancini, il difensore, Kean e Zaniolo, sono candidati a un futuro radioso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA