«Offese razziste contro Dabre» L’Aurora se ne va, gara sospesa

«Offese razziste contro Dabre»
L’Aurora se ne va, gara sospesa

Termina preventivamente l’incontro di vertice tra Pontida e Aurora Terno, con l’arbitro che sospende il match sul 3-0 in favore dei locali al 22’ della ripresa. L’undici ospite avrebbe infatti lasciato il campo a causa di un presunto appellativo razziale rivolto al terzino biancoverde, Dabre.

Tutto è nato da un’entrata particolarmente veemente al 18’ st dell’ospite Mandaglio su Gamba che degenera in una parapiglia che costringe l’arbitro ad allontanare entrambi, ma l’alterco tra alcuni componenti delle due squadre non accenna a placarsi. L’Aurora abbandona il campo accusando i padroni di casa di una provocazione a sfondo razziale verso Dabre e il fischietto è obbligato a sospendere la gara. Il Pontida non riesce a capacitarsi di come sia possibile ritirare una squadra al tramonto di una partita oramai decisa

Un epilogo amaro per una gara saldamente in mano al Pontida che già al 3’ centra il vantaggio targato Torri su un rilancio dalle retrovie sorprende la difesa dell’Aurora. Al 17’ è sempre Torri a raddoppiare sfuggendo nuovamente alla difesa ospite. Nella seconda metà di gioco è Giussani a calare il tris al 7’, tra le proteste biancoverdi perché l’arbitro prima concede un rigore per un atterramento di Torri da parte di Spatera, quindi rivede la propria decisione e convalida il gol.n Poi l’amaro finale e la sospensione della partita.

Il tabellino
Sospesa al 22’ st sul 3-0
RETI: 3’pt Torri, 17’pt Torri, 7’st Giussani.
PONTIDA BRIANTEA: Tami, Ghisleni, Crivicich (4’ st Beretta), Giussani, Caccia, Angiletti, Foglieni (14’ st Lavelli), Rossignoli, Torri, Gamba, Mazzoleni. All. Donadoni.
AURORA TERNO: Morlotti, Mandaglio, Dabre, Spatera, Rota, Cattaneo (35’ pt Degli Antoni), Centurelli, Lego, Valsecchi, Cavaliere (15’ st Mazzoleni), De Vecchi (4’ st Ravasio). All. Busi.
ARBITRO: Massardi di Bergamo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA