Omaggio della Nazionale a Bergamo Italia-Olanda si giocherà al Gewiss Stadium

Omaggio della Nazionale a Bergamo
Italia-Olanda si giocherà al Gewiss Stadium

L’Italia giocherà a Bergamo la partita di Nations League contro l’Olanda, in programma il 14 ottobre: lo annuncia la Figc, dopo l’accordo con la federazione olandese. Gravina: «Auspico ci sarà anche il pubblico». Atalanta: «Un orgoglio».

Inizialmente la sede prevista era Milano, ma dopo lo spostamento dell’amichevole con la Moldavia del 7 ottobre da Parma a Firenze, la federazione ha definito un altro cambio sede, dall’alto valore simbolico nell’anno dell’epidemia da Coronavirus. Gli azzurri, che saranno a Bergamo dal 12 ottobre, «avranno - sottolinea la Figc - l’occasione di rendere un omaggio alla città» duramente colpita dall’epidemia L’Italia tra l’altro torna a giocare nello stadio Azzurri d’Italia di Bergamo, ristrutturato per poter ospitare le partite di Champions dell’Atalanta, 14 anni dopo l’ultima volta.

«Tornare a Bergamo è un atto doveroso per calcio, è un segno di speranza per tutti i tifosi. Relazionarsi e ritrovare la normalità è fondamentale: per Italia-Olanda auspichiamo una presenza significativa di pubblico, potrebbe essere la svolta per i tornei internazionali con il ritorno del pubblico negli stadi». Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, intervenendo a Sky, a proposito dello spostamento da Milano a Bergamo della sede della partita della nazionale in programma il 14 ottobre.

«È un grande motivo di orgoglio e soddisfazione poter avere a Bergamo gli Azzurri per la terza volta nella storia della città». L’Atalanta commenta così, sul proprio sito ufficiale, la decisione della Figc di far disputare Italia-Olanda di Nations League (Lega A, Gruppo 1) al Gewiss Stadium, l’impianto di proprietà del club nerazzurro, il prossimo 14 ottobre alle 20.45. «A distanza di 14 anni Bergamo torna ad ospitare la Nazionale. L’ultimo precedente risale al 15 novembre 2006 quando la Nazionale, allenata allora dal bergamasco Roberto Donadoni, affrontò la Turchia in amichevole, pareggiando 1-1. - si legge -. La prima volta nello stadio bergamasco invece risale al 24 gennaio 1987 quando l’Italia guidata da Azeglio Vicini affrontò Malta in una gara di qualificazione agli Europei, vincendo 5-0». Lo stadio bergamasco è attualmente interessato a lavori di adeguamento per la disputa dell’edizione alle porte della Champions League dopo l’esilio forzato a San Siro della scorsa stagione: «A ottobre gli Azzurri torneranno nel nostro stadio, il Gewiss Stadium, che ultimati i lavori estivi, è pronto ad accogliere l’Italia e gli azzurri di Roberto Mancini in una partita importante di Uefa Nations League (la gara si giocherà a porte chiuse)», conclude la nota.

«È un grande onore – le parole del presidente Antonio Percassi – poter ospitare al Gewiss Stadium la partita degli Azzurri. Dopo 14 anni un incontro della nostra Nazionale maggiore ritorna nella nostra città: è questo un ulteriore tributo a Bergamo ed a tutti i bergamaschi colpiti così duramente da un nemico invisibile, ma devastante. Per aver scelto di giocare al Gewiss Stadium questa partita di Nations League ringrazio la Federazione Italiana Giuoco Calcio ed il suo presidente Gabriele Gravina. Lasciatemi inoltre aggiungere che rivedere la Nazionale azzurra nel nostro stadio è motivo di grande orgoglio e soddisfazione: un traguardo ottenuto anche grazie a coloro che da un anno e mezzo a questa parte stanno lavorando alacremente per riqualificare la “casa” dell’Atalanta».

Il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, commenta così la notizia: «La Nazionale torna a Bergamo, e la mia prima reazione è un grazie sincero alla Figc e agli azzurri per questo inatteso ma graditissimo omaggio alla nostra città. Io credo che Bergamo sia davvero la sede perfetta per la gara del 14 ottobre, in primo luogo per i meriti sportivi della nostra città, con l’Atalanta tra le migliori squadre del continente e il Gewiss Stadium che cresce e si ammoderna anno dopo anno. Ma Bergamo è anche un luogo di evidente valenza simbolica. Non solo per la violenza con cui è stata colpita dall’epidemia, ma per la sua determinazione a rialzarsi e a rinascere. La scelta della Figc è dunque un importante segno di incoraggiamento e di fiducia. Italia vs Olanda è una delle più belle partite che il calcio europeo ha da offrire: due squadre giovani, che giocano un bel calcio e che possono avere un ruolo importante al prossimo campionato europeo. Dispiace solo che i bergamaschi non possano godersi la gara dagli spalti dello stadio: aspetteremo la nazionale anche quando gli impianti torneranno ad accogliere tifosi al massimo della loro capienza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA