Giovedì 08 Gennaio 2009

Peluso: «Grazie AtalantaHo colto l’occasione al volo»

«L’Atalanta si è fatta avanti per prima ed era l’unica società che mi dava la possibilità di muovermi già a gennaio, così ho colto l’occasione al volo. Il club nerazzurro è il posto ideale per un giovane che vuole crescere». Federico Peluso si è presentato così, giovedì 8 gennaio, al suo primo giorno da atalantino dopo «tre anni stupendi all’AlbinoLeffe». E il direttore sportivo Carlo Osti gongola: «Ci mancava un difensore come lui: alto e mancino, può fare sia il terzino che il centrale».

Il giocatore romano, 24 anni, è rimasto volentieri in terra bergamasca dove tra l’altro «quest’anno ho messo su famiglia». La serie A non lo spaventa e saggiamente osserva che «il difficile non è arrivarci ma restarci». Ha scelto il numero 13 sulla maglia perché, «cresciuto nella Lazio, il mio idolo era (ed è ancora) Nesta, così quando sono andato alla Ternana ho preso il suo numero e mi ha portato fortuna». Si è adattato a fare l’esterno perché in Italia i terzini non sono molti «ma nasco come centrale e quella resta la mia posizione preferita».

(08/01/2009)


a.benigni

© riproduzione riservata

Tags