Piazza Brembana, mancano i soldi L’Orobie bike fest si ferma un anno

Piazza Brembana, mancano i soldi
L’Orobie bike fest si ferma un anno

L’organizzazione: purtroppo scarse risorse economiche ma anche di volontari. Vedremo per i prossimi anni

«Mancano risorse economiche e umane». In parole povere soldi e braccia. Il prossimo giugno l’«Orobie bike fest» - sarebbe stata la sesta edizione - non si farà. L’annuncio alcuni giorni fa dalla pagina web ufficiale dell’evento che nei primi cinque anni aveva radunato a Piazza Brembana migliaia di appassionati delle due ruote, dai bambini agli adulti.

Ma, quest’anno, l’organizzazione ha dovuto gettare la spugna. A capo c’era il gruppo di «Guide mtb Val Brembana», presieduto da Claudio Locatelli. E poi Altobrembo, il Comune di Piazza Brembana, la Pro loco di Piazza Brembana, oltre ad alcuni proventi che arrivavano da aziende agricole che vendevano durante la manifestazione e poi da alcuni negozi di mountain bike della provincia.

Una manifestazione diventata importante, con appassionati che arrivavano anche da fuori provincia. «Era nata dalla passione di alcuni amici per le due ruote - dice Locatelli - con la volontà di coinvolgere i negozi di bici della valle e non solo. Tutto questo in Valle Brembana, dove c’è una bellissima pista ciclabile di 30 chilometri».

E nelle prime cinque edizioni gli eventi hanno attirato migliaia di persone, per i circuiti su terra battuta, per i tour in giro per l’alta valle, per le «gare» tra i bambini. E proprio ai più piccoli era indirizzata una delle iniziative più importanti. «Circa due mesi prima della manifestazione distribuivamo una decina di “push bike” (senza pedali) agli asili della valle – continua Locatelli -. Gli stessi bambini poi partecipavano alla “gara” durante l’Orobie bike fest. Era una festa per tutti, appassionati di bici, bambini e famiglie. Peccato, ma purtroppo quest’anno non possiamo fare diversamente. Vedremo nei prossimi anni». n


© RIPRODUZIONE RISERVATA