Mercoledì 27 Aprile 2005

Scherma, qualificazioni al Gran Premio di Rimini La Bergamasca conquista tre primi posti a Torino

La Bergamasca Scherma Creberg ha «archiviato» le tre prove interregionali del Gran Prix Giovanissimi Under 14, con risultati davvero straordinari. L’exploit, nella terza e ultima prova di spada e fioretto che si è disputata domenica 24 e lunedì 25 aprile al Palaruffini di Torino. Alla manifestazione, ben organizzata dall’Accademia Scherma Marchesa, hanno partecipato oltre 500 atleti provenienti da 45 società piemontesi e lombarde, impegnati per i titoli interregionali e per le qualificazioni alla gara nazionale che si disputerà la terza settimana di maggio a Rimini, valevole per l’assegnazione dei titoli nazionali di categoria.Il maestro Zibi Demianiuk con giovanissimi e maschietti che hanno gareggiato a Torino per la qualificazione al Gran Premio nazionale di Rimini. Da sinistra: Francesco Barabani, Tomaso Melocchi, Davide Francinetti, Emanuele Ravasio, Tommaso Belvisi.

La pattuglia bergamasca del maestro Zbgniew Demianiuk ha conquistato addirittura tre primi posti con Giulia Petillo (spada allieve), Davide Francinetti (spada giovanissimi) e Tomaso Melocchi (spada maschietti) che ha disputato la finale con il compagno di squadra Saulo Rivolta. Non solo, ma tra i giovanissimi spada si sono ben piazzati Emanuele Ravasio 7°, Francesco Barabani 9°, Tommaso Belvisi 15°, Francesco Aresi 21°, Giorgio Leali 22°.

Risultati più che apprezzabili sono stati ottenuti anche nel fioretto allievi con Michele Niggeler 13° e Amedeo Noris 21°, nella spada allievi con Michele Niggeler 17°, Daniele Cetrangolo 32°, Simone Pinna 34° e Amedeo Noris 46°, nel fioretto maschietti con Tomaso Melocchi 10°, e nel fioretto giovanissimi con Francesco Barabani 10°, Davide Francinetti 12°, Valerio Giannetta 24°.

Nella spada allieve, oltre al primo posto di Giulia Petillo, vanno segnalati i buoni piazzamenti di Martina Personeni 22.a e di Sofia Savoldelli 40.a.

La Bergamasca Scherma Creberg si è collocata così ai primissimi posti in Italia a livello giovanile: un lusinghiero riconoscimento per il maestro Zibi Demianiuk, ben coadiuvato dalla moglie Sylvia, da Nicola Viscardi e da Luca Previtali. Un motivo di grande soddisfazione anche per il presidente Nando Cappelli e per il vice presidente Mario Mangiarotti.

Ora gli atleti bergamaschi sono attesi alla manifestazione conclusiva della stagione schermistica a Rimini con buone possibilità di ben figurare, forti degli ottimi piazzamenti ottenuti nelle gare di qualificazione interregionali.

Il settore giovanile della Bergamasca Scherma Creberg, dunque, cresce e conferma una volta di più la buona organizzazione complessiva della società, e l’ottima preparazione tecnica e atletica che viene dataq ai giovani schermitori. E i risultati si sono vinti anche ai livelli superiori. La Bergamasca Scherma, infatti, conta su un gruppetto di giovani - da Francesco Morosini a Samuele Rivolta, a Marco Canevari - che si sta distinguendo a livello internazionale, in particolare con l’ingresso in nazionale di Lorenzo Leali, medaglia di bronzo ai recenti Giochi del Mediterraneo.

(27/04/2005)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags