Domenica 13 Giugno 2004

Schumi cala il settebello Williams escluse, 2° Barrichello

Il solito, imbattibile Michael Schumacher trionfa anche a Montreal, conquistando così la settima vittoria in otto Gp. Questa volta più della macchina o del pilota, nel Gran premio del Canada (ottava prova del mondiale di Formula 1) risulta vincente la strategia dei pit-stop. Diversa tattica in casa Ferrari: due soste per Michael Schumacher, tre per Barrichello. Per il tedesco arriva la settima vittoria, il brasiliano è terzo dietro Ralf Schumacher (Williams, tre soste), che al via era scattato in testa. Alla fine, 2" hanno separato i due fratelli tedeschi. Quarto è arrivato Button, al quinto posto Montoya e sesto Fisichella. È durata invece 100 metri la gara di Jarno Trulli per un’improvvisa rottura di una sospensione.

In Canada Schumi ha stabilito un altro record: nessun pilota infatti aveva mai vinto sette gare sulla stessa pista nella storia della Formula 1. Ci è riuscito il tedesco che a Montreal si è imposto nel ’94 con la Benetton, e poi - con la Ferrari - nel ’97, ’98, 2000, 2002, 2003 e 2004.

Questo il nuovo ordine d’arrivo del Gp del Canada dopo le squalifiche delle Williams e delle Toyota:

1. Michael Schumacher (Ger, Ferrari); 2. Rubens Barrichello (Bra, Ferrari) a 5"108; 3. Jenson Button (Ing, BAR-Honda) 20"409; 4 Giancarlo Fisichella (Ita, Sauber-Petronas) 1 giro; 5. Kimi Raikkonen (Fin, McLaren-Mercedes) 1 giro; 6. David Coulthard (Sco, McLaren-Mercedes) 1 giro; 7. Timo Glock (Ger, Jordan-Ford) 2 giri; 8. Nick Heidfeld (Ger, Jordan-Ford) 2 giri; 9. Christian Klien (Aut, Jaguar-Cosworth) 3 giri; 10. Zsolt Baumgartner (Ung, Minardi-Cosworth) 4 giri. Squalificati per irregolarità tecnica Ralf Schumacher (Ger, Bmw-Williams), Juan Pablo Montoya (Col, Bmw-Williams), Cristiano Da Matta (Bra, Toyota) e Olivier Panis (Fra, Toyota).

(13/06/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags