Mercoledì 17 Dicembre 2003

Sci, Coppa Europa: brilla la stella della Maj, ma il dominio è austriaco

Chiara Maj riscatta l’Italia. L’atleta di Schilpario - che corre in squadra B e per lo Sci club Orezzo - ha dimostrato grinta e coraggio nella prima discesa libera femminile (delle due in programma) della Coppa Europa, dedicata a Fausto Radici, manifestazione internazionale - più di 150 atleti provenienti da una ventina di nazioni - organizzata per il secondo anno consecutivo sulle nevi dell’Alta Valle Camonica dallo Sci Club Radici Group, presieduto da Olga Zambaiti Radici.

In una bellissima giornata di sole, su una pista «Bleis» in perfette condizioni, la Maj è giunta quarta alle spalle del terzetto austriaco Blaser-Vierthaler-Mueller, assolute dominatrici del «Trofeo Baruffaldi», cui hanno partecipato ben 64 discesiste. Non era difficile prevedere un responso del genere, visto che la Blaser e la Vierthaler vantano anche presenze in Coppa del Mondo. Ma la Maj si è difesa molto bene, sfiorando il podio per 57 centesimi (1’51"81 contro l’1’51"24 della Mueller). Karin Blaser, la vincitrice, ha invece fermato il cronometro sull’1’50"98, precedendo di 11 centesimi la connazionale Astrid Vierthaler. Al quinto posto la giovane (classe 1985) bresciana Elena Fanchini (tempo di 1’51"87), seconda nella speciale categoria giovani «Trofeo Prefabbricati Moioli», vinta dalla Mueller. Risultati, quindi, apprezzabili per la squadra B femminile, seguita dal responsabile Emilio Gheser (responsabile della squadra C è, invece, il bergamasco Livio Magoni, fratello della campionessa Lara).

(19/12/2003)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags