Domenica 11 Maggio 2003

Scudetto in anticipo per la Juve abbonata alla zona Cesarini

Le curiosità della Juventus campione d’Italia 2002/2003.

Abbonata alla zona Cesarini, vince in anticipo - La Juve 2002-2003, abbonata alle vittorie in zona Cesarini, agguanta lo scudetto con due giornate d’anticipo. Era dalla stagione 1995/96 che il titolo italiano non veniva assegnato quando ancora mancavano 180’ da disputare alla fine del torneo. Quella volta lo vinse il Milan. È la terza volta, nell’era della A con i tre punti a vittoria, che lo scudetto viene vinto alla 32° giornata: anche nel 1994/95 fu così con la Juventus campione d’Italia..

A caccia del record di punti - La Juventus ha vinto il suo 27° scudetto, il 25° nell’era del girone unico. 69 i punti finora conquistati dai bianconeri (37 interni, 32 esterni), frutto di 20 vittorie (11 interne, 9 esterne), 9 pareggi (4 interni, 5 esterni), 3 sconfitte (1 in casa, 2 fuori). 59 le reti segnate (33 in casa, 26 fuori casa), 24 le reti incassate (11 a Torino, 13 fuori). La Juventus potrebbe eguagliare da qui alla fine del torneo il punteggio record nella serie A dei tre punti (dal 1994/95 a oggi), che finora appartiene alla Roma 2000/01 con 75: deve vincere a Reggio Calabria e contro il Chievo a Torino.

Lippi: 5° scudetto da tecnico - Marcello Lippi vince per la quinta volta uno scudetto da tecnico, dopo i trionfi, tutti con la Juventus, nelle stagioni 1994/95, 1996/97, 1997/98 e 2001/02. Per la seconda volta Lippi vince due scudetti consecutivi: un evento che in Italia è capitato solo a Trapattoni, vittorioso nelle stagioni 1976/77 e 1977/78 prima, 1980/81 e 1981/82 poi.

Maggior numero di vittorie e miglior difesa - A 180’ dalla conclusione i bianconeri vantano la miglior difesa del torneo (24 reti subite contro le 25 del Milan). La Juve è anche la squadra che ha ottenuto finora, in questo campionato, il maggior numero di vittorie: 20 contro le 18 dell’Inter, seconda in graduatoria.

Quinto scudetto assegnato il 10 maggio - È la quinta volta che lo scudetto italiano in campionati su girone unico viene assegnato in data 10 maggio. Nel 1936 fece festa, all’ultima giornata, il Bologna (+1 sulla Roma). Nel 1987 il primo scudetto del Napoli, grazie al pari interno per 1-1 con la Fiorentina (penultima giornata), portandosi a +4 su Inter e Juventus. Nel 1992 il titolo va al Milan (a due turni alla fine +6 sulla Juventus). Infine nel 1998 scudetto alla penultima partita alla Juventus (+7 sull’Inter). In tre di queste occasioni ha fatto festa Ciro Ferrara (Napoli 1986/87, Juventus 1997/98 e 2002/03).

Per la seconda stagione di fila quarta all’andata e poi lo scudetto - Nel girone di andata la Juventus aveva chiuso al quarto posto con 35 punti (10 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte, differenza-reti di 32-13); primo era il Milan con 39 punti, seguivano Inter e Lazio con 36. Nel girone di ritorno i bianconeri hanno conquistato 34 punti (nel ritorno +9 sull’Inter e +15 sul Milan) grazie a 10 vittorie, 4 pareggi e 1 sconfitta, con 27 reti fatte e 11 subite. La Juventus per la seconda volta nella sua storia vince il campionato italiano avendo chiuso al quarto posto il girone d’andata: era successo anche lo scorso anno. Nello stesso modo, in anni precedenti, aveva festeggiato il Milan nelle stagioni 1961/62 e 1998/99.

(10/05/2003)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags