Venerdì 01 Ottobre 2004

Serie D: La Fiorente vince il derby con l’Albano

È la vittoria dell’umiltà sulla presunzione. Fiorente-Nuova Albano si potrebbe risolvere tranquillamente in questo aforisma. La Fiorente, infatti, con una tattica semplice e redditizia basata sulla corsa, sull’agonismo, sull’aggressione degli spazi, e sulla capacità di soffrire oscura le tante stelle della Nuova Albano troppo piene di sé per far brillare il gioco di tutta la squadra. La tanto attesa prima affermazione del club cittadino arriva dunque nel giorno più bello. Quello del derby, vinto con merito ai danni di una Nuova Albano che, per mantenere fede alle ambizioni della vigilia, deve prima trovare un gioco.La Fiorente, invece, tira il fiato dopo quattro giornate di sofferenza e riparte con più consapevolezza nelle proprie capacità. L’approccio alla gara della Nuova Albano è supponente e sin dai primi minuti si intuisce che la Fiorente potrebbe fare il colpaccio. Al 4’ la sfera danza per qualche secondo nell’area biancazzurra prima del provvidenziale intervento liberatorio di Ragnoli con Guerrisi in agguato. Al 23’ i padroni di casa vanno in vantaggio: cross dalla sinistra di Esposito e tap in ravvicinato di Moro che trafigge Capodici. A questo punto la Nuova Albano va nel pallone e la Fiorente impazza con le sue ripartenze che schiantano il macchinoso centrocampo avversario saltandolo di netto. Al 26’ Cantoni pennella per Guerrisi che stoppa, salta Capodici in uscita, e, da posizione defilata, colpisce l’esterno della rete. Al 34’ altra occasione di marca nerazzurra: cross di Cantoni e testa di Guerrisi di poco alta.

Nella ripresa la musica cambia ed è un’altra Nuova Albano. Più veloce e intraprendente. Ma l’egoismo di fondo rimane. Al 5’ Rastelli, anziché servire Magoni in generosa percussione sulla destra, si incaponisce nell’assolo e l’azione sfuma. Al 10’ l’azione più bella: rifinitura al bacio di Bonomi per Rastelli che di destro fa tremare la traversa a portiere battuto. Al 24’ è ancora Rastelli protagonista: stop e rasoiata in corsa che sfiora il montante destro. Il gol arriva però dall’altra parte al 43’ con un contropiede da manuale: assist di Gotti e destro di Cantoni a porta vuota. Gara in archivio. No, perché al 45’ Esposito atterra ingenuamente Magoni in area e Rastelli insacca dagli undici metri. Ma nel recupero c’è spazio solamente per i tocchi raffinati di Ricky Maspero. Vince la Fiorente, e il risultato non fa una grinza.

Fiorente-Nuova Albano 2-1

Reti: 23’ pt Moro, 43’ st Cantoni, 45’ st Rastelli su rigore.

Fiorente (4-4-2): Regazzoni 6; Esposito 6, Campana 7, Marchesi 6,5, Malanchini 6; Gotti 6,5, Gaio 6,5, Rocchi 6,5 (24’ st Borla 6,5), Moro 7 (35’ st Belingheri 6); Guerrisi 5,5 (31’ st Maspero 6,5), Cantoni 6,5. In panchina: Gamberini, Iodice, Borella, Domenghini. All. Gustinetti.

Nuova Albano (4-3-1-2): Capodici 6; Muchetti 6,5, Delpiano 5,5, Ragnoli 5,5, Salvi 5,5 (24’ st Oberti 5,5); Adamo 5, Magoni, 6,5, Moretti 5,5 (14’ st Tacchini 6,5); Bonomi 6 (29’ st Cortinovis 5,5); Cancelli 5,5, Rastelli 6. In panchina: Marchina, Rossetti, Cuceli, Arena. All. Piantoni.

Arbitro: Calvo di Cagliari 7.

Note: angoli 5-3 per la Nuova Albano. Ammoniti Gaio, Salvi, Cancelli e Malanchini.

(03/10/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags