Sabato 31 Luglio 2004

Serie D, l’Uso Calcio in cerca di riscatto

Umiltà e carattere: sono queste le parole d’ordine alla presentazione del Calcio versione 2004/2005. Renzo Ciulli, confermato trainer dei biancogranata, le ripete in continuazione: «La prima cosa da affinare - spiega il mister -, è la mentalità. Voglio vedere una squadra che sappia reagire alle difficoltà sempre e comunque». Per quanto riguarda la campagna di rafforzamento, si può parlare di una mezza rivoluzione.

I volti nuovi infatti sono tanti (ben 13), ma riguardano principalmente il settore difensivo e i giovani.

«Abbiamo raggiunto in pieno i nostri obiettivi – dice Ciulli - scegliendo, da una parte, dei giovani interessanti e dall’altra dei giocatori esperti, di sicuro affidamento e ritengo anche di grande spessore morale come i vari Baronchelli, Forlani, Mignani e Pulina». Calcio da primi tre posti dunque. Ciulli astutamente svicola: «Mi limito a dire che vogliamo fare un campionato da protagonisti. Rispetto all’anno scorso abbiamo un organico decisamente più ampio e il potenziale sulla carta è superiore. Poi si vedrà. Di certo sotto il profilo del carattere e della voglia di lottare non vogliamo essere secondi a nessuno».

Già, proprio la rosa ridotta all’osso è stata probabilmente il grosso limite del Calcio nella passata stagione, e in questo senso la società ha drasticamente cambiato rotta: «Siamo al quarto anno in D - confessa il vicepresidente Walter Testa -, e qualcosa a livello di strategie abbiamo imparato. Riteniamo di aver fatto una campagna acquisti particolarmente mirata con l’intento di fornire al mister diverse opzioni per ogni ruolo».

(31/07/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags