Sofia Goggia seconda in Super G «Mi sono tolta un grosso peso»

Sofia Goggia seconda in Super G
«Mi sono tolta un grosso peso»

La bergamasca conquista la piazza d’onore dietro l’incredibile americana Lindsey Vonn, al suo 78° successo. Sono il mitico Stenmark ha fatto meglio.

L’azzurra Sofia Goggia è tornata sul podio: 2ª in 1.05.17 nel superG della val d’Isere valido come recupero di quello non disputato una settimana fa a St. Moritz. E’ il suo 14° podio in carriera e l’ultimo risaliva al 19 marzo scorso quando fu seconda nel gigante di Aspen. «Mi sono tolta un peso»: la Goggia ha commentato con queste parole il suo ritorno sul podio.

«Non pensavo di fare podio ma mi sono concentrata su me stessa senza pensare al risultato. È arrivata la scintilla che aspettavo. Sono partita un po’ in sordina mi sono fatta portare giù ma non ho mai frenato, dal curvone mi sono detta che dovevo stare meglio sugli sci e spingere nei due punti dove potevo. Oggi però è più importante commentare il lato umano, in questo periodo ho avuto tanti occhi addosso, ma ieri sera ho preso coscienza delle possibilità e mi sono detta che ho fatto tutte le cose che dovevo, l’ho fatto per me stessa e per l’Italia. Mi sono concentrata solo sulla performance e zero sul risultato».

La gara è stata vinta dalla campionessa statunitense Lindsey Vonn in 1.04.86. È il 78° successo in carriera per Vonn che ha anche vinto quattro coppe del mondo oltre ad un oro olimpico e due tue titoli iridati ed è considerata la sciatrice più vincente di tutti i tempi. Più di lei ha vinto solo il leggendario svedese Ingemar Stenmark con 86 successi: un record ormai a portata di Lindsey che ha 33 anni. Il terzo posto è stato conquistato dalla norvegese Ragnild Mowinckel in 1.05.25.

Per l’Italia ci sono poi Johanna Schnarf 6/a in 1.05.68 e, più indietro, Federica Brignone in 1.06.25 , Nadia Fanchini in 1.06.84 e Marta bassino in 1.07.22. Dopo le abbondanti nevicate dei giorni scorsi che avevano impedito le previste prove cronometrate di discesa, si è gareggiato su un percorso leggermente accorciato con inizio gara dalla partenza di riserva del superG. In più la gara, sotto una fastidiosa nevicata, è stata segnata dalla presenza di nebbia in quota che ha provocato delle interruzioni. Domenica nella località francese è in programma un altro superG.


© RIPRODUZIONE RISERVATA