Stezzano, si gioca a frisbee Weekend di qualificazioni europee

Stezzano, si gioca a frisbee
Weekend di qualificazioni europee

A Stezzano sta per arrivare un cerchio magico: quello del frisbee (versione ultimate), di cui la cittadina dell’hinterland sta per divenire capitale.

Sabato e domenica (dalle 9 di mattina alle 17 circa) al centro sportivo Comunale di via Isonzo, si disputano infatti le qualificazioni ai Campionati europei per club mixed team in programma il mese prossimo a Francoforte, in Germania. Otto squadre (da cinque Paesi diversi) e circa 150 atleti, daranno vita a una manifestazione che si disputerà sotto l’egida della Euf (Federazione europea di ultimate) e della Fifd (Federazione italiana flyng disc).

Ma Bergamo? Assente dai campi di gioco (dove a rappresentare l’Italia saranno Fano e Brescia), sarà in regia organizzativa. La griffe è infatti dell’Ultimate frisbee Bergamo, nata a cavallo del nuovo millennio, e che a coronamento di una crescita costante nel tempo ha mandato un poker di atleti (Vanessa Barzasi, Veronica Bonazzi, Beatrice Sisana e Andrea Temporini) all’ultimo Mondiale per nazioni: «Per noi sarà un’altra occasione per crescere – le parole di Alberto Brigati (una delle anime del comitato organizzatore) –. Speriamo siano in tanti a venire scoprire questa disciplina, è spettacolare».

Prendendo principi mutuati da altri sport (ad esempio, si va in meta come nel rugby), l’ultimate frisbee si gioca 7 contro 7 su un campo di 100 x 37. In soldoni: vince chi arriva per primo a 17, o è più avanti al termine di sfide da 55 minuti (nelle qualificazioni) a 70 minuti (negli scontri diretti). Curiosità: a fianco del terzo tempo, uno dei suoi must è l’auto-arbitraggio: oltre ai pass continentali, verrà assegnato il premio «Lo spirito del gioco».


© RIPRODUZIONE RISERVATA