Intervista a Michela Moioli, ragazza d’oro «Che emozioni, ora la Coppa del Mondo»

Intervista a Michela Moioli, ragazza d’oro
«Che emozioni, ora la Coppa del Mondo»

Michela Moioli racconta a L’Eco il trionfo alle Olimpiadi nello snowboard cross
«La pista era adatta alle mie caratteristiche: in finale ho aspettato il momento giusto».

Il day after della campionessa olimpica è un fuori e dentro da uno studio, tra un’intervista e l’altra. Michela Moioli però è esattamente come in pista: non lascia nulla al caso e soprattutto condisce sempre con un sorriso più smagliante che mai. Nei suoi occhi brilla la medaglia d’oro, al collo da venerdì: la sua Alzano l’ha aspettata, invocata e applaudita come si conviene a un conterraneo che innaffia con l’orgoglio una nazione intera e un movimento come lo snowboard cross raramente considerato dal grande pubblico.

«Ho fatto proprio un bel casino», ci ha scritto sulla strada che da Zurigo la stava per riportare in patria. L’auspicio è che Miky possa diventare un traino non solo per i risultati sportivi, ma per il grande esempio che mostra di essere, che poggia su una semplicità e una genuinità di valori ancor più lucidata e che brilla alla stregua del prezioso metallo conquistato in Corea. In tal senso l’abbraccio di sabato sera, lontano dai riflettori e pieno di commozione, con l’amata nonna Adriana è uno spot per toccare le corde più sensibili.


Leggi l’intervista alla campionessa olimpica acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del

© RIPRODUZIONE RISERVATA