Tavecchio e la debolezza azzurra «Non dormo da quattro giorni». E piange

Tavecchio e la debolezza azzurra
«Non dormo da quattro giorni». E piange

Sempre più guai per Carlo Tavecchio. Stanno cadendo pian piano i papabili sostituti per il post Ventura sulla panchina della Nazionale. Dopo il rifiuto di Allegri arriva anche la frenata di Carlo Ancelotti.

Il tecnico della Juventus ha dichiarato che «per il momento la nazionale non è la sua ambizione». Ora arrivano anche smentite riguardanti Carlo Ancelotti, forse l’unico nome che avrebbe messo d’accordo tutti.

In un’intervista alle Iene Tavecchio in lacrime ha accusato Ventura: «È stata colpa sua. Scelte tecniche sbagliate contro la Svezia. Sì, è vero, l’ho scelto io».

«La debacle è tecnica, dipende dalla scelta tecnica sbagliata della formazione» dice Carlo Tavecchio che non trattiene le lacrime a colloquio con le Iene che diffondono sui social un’anticipazione dell’intervista che andrà in onda domenica sera. «Si, l’allenatore l’ho scelto io - aggiunge commosso il presidente della Figc, attribuendo la responsabilità del flop azzurro a Ventura - non dormo da quattro giorni. Abbiamo giocato male, con gente alta: dovevamo aggirarli con i piccoletti che invece sono rimasti in panchina».


© RIPRODUZIONE RISERVATA