Sabato 01 Luglio 2006

Tour del France, via col cronoprologo
Savoldelli si fa subito vedere: ottavo

Con il cronoprologo vinto dal norvegese Thor Hushovd ha preso il via da Strasburgo il 93° Tour de France. Ottavo e primo degli italiani il bergamasco Paolo Savoldelli. La grande corsa a tappe transalpina cerca il suo nuovo leader dopo il settennale tirannato dell’americano Lance Armstrong. La «Grande Boucle» parte tuttavia senza i suoi punti di riferimento il tedesco Jan Ullrich, il vincitore del Giro d’Italia Ivan Basso, il kazako Vinokurov, altri atleti coinvolti nell’inchiesta sul doping aperta nel mese di maggio in Spagna. Tra i «big» che proveranno ad aggiudicarsi la corsa ci sono lo spagnolo Valverde, e poi Damiano Cunego. Ma un pensierino lo farà senz’altro anche il bergamasco di Rovetta ora cittadino di Clusone Paolo Savoldelli vincitore di due Giri d’Italia. Al Tour c’è pure Stefano Garzelli atteso a una prova dignitosa. La partecipazione orobica, oltre a Savoldelli che rimane un importante punto di riferimento, fa leva su Eddy Mazzoleni e Beppe Guerini, atleti di spessore che liberati dal compito di affiancare Ullrich potrebbero davvero regalare soddisfazioni. Ci sono pure gli orobici di adozione Salvatore Commesso e Paolo Tiralongo che si battono per la «causa» di Cunego, quindi il ligure di Almè Mirko Celestino (Milram) che battuto la scorsa domenica da Paolo Bettini al campionato italiano, cerca di riprendersi qualche difficile ma pur sempre possibile rivincita sul difficile percorso del Tour che si articola su 20 tappe per complessivi 3.653,6 chilometri e si conclude a Parigi domenica 23 luglio.

(01/07/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata