Domenica 02 Gennaio 2005

Tre regali per Rossi: Albertini, Mingazzini e Bernardini

Sarà perché l’anno nuovo porta sempre una ventata di ottimismo, oppure sarà solo per semplice curiosità, ma ieri pomeriggio, alla ripresa degli allenamenti, c’era il pubblico delle grandi occasioni a Zingonia, con un centinaio di tifosi assiepati sulla tribuna principale. Una cosa di buono il 2005 l’ha già fatta: ha restituito un po’ di infortunati. Di questi tempi è una gran notizia, visto l’organico ridotto all’osso con cui deve cimentarsi il buon Delio Rossi. Albertini, Mingazzini e Bernardini hanno lavorato regolarmente con il resto della squadra, dunque sono da considerarsi pienamente disponibili per giocare il 6 contro la Fiorentina. Albertini era fermo dal derby col Brescia del 14 novembre, Mingazzini s’era fatto male con l’Udinese l’11 dicembre, Bernardini aveva avuto un piccolo contrattempo muscolare durante la sosta. Niente da fare, invece, per Budan, che ha lavorato a parte (corsa attorno al campo) e che contro i viola dovrà dare forfait in attesa di «smaltire» l’operazione di pulizia al ginocchio sinistro. E qualche problema ce l’ha ancora Rustico, anche ieri costretto a lavorare in disparte a causa del solito fastidio alla cicatrice della coscia sinistra. A proposito di smaltimenti, i giocatori nerazzurri avranno già smaltito sia panettone sia cenone di capodanno, visto che mister Rossi li ha messi subito sotto fin da ieri con una robusta sezione di atletica, seguita da un paio di partitelle undici contro undici su metà campo.

Prove di formazione anti-Fiorentina: Gonnella al posto di Sala al centro della difesa con Natali e centrocampo con Zenoni, Albertini, Mingazzini e Montolivo (Marcolini deve ancora scontare la squalifica), attacco con Lazzari a supporto di Pazzini. Oggi però arriverà Migliaccio, dunque sarà da capire come verrà impiegato da Rossi giovedì con la Fiorentina: dalla panchina o subito titolare? Difficile, invece, che contro i viola sia già disponibile Delvecchio. Dunque, con Budan fuori uso e Pià, Saudati e Gautieri partiti per altri lidi, restano solo due attaccanti arruolabili: Pazzini, che sarà titolare ma che non gioca una partita vera da quasi due mesi, e Comandini, che ha le valigie pronte e che quest’anno finora ha giocato solo 11’ di campionato.

Oggi, intanto, doppio allenamento e sarà così anche domani.

(02/01/2005)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags