Mercoledì 24 Maggio 2006

Ultras atalantini, protesta anche a Milano

I tifosi dell’Atalanta - dopo il blitz di sabato scorso davanti all’Accademia della Guardia di finanza - tornano a protestare contro lo scandalo di «calciopoli». «Truffati e ingannati...il calcio è della gente. Vergogna!»: è questa la scritta apparsa sullo striscione che alcune decine di tifosi nerazzurri hanno esposto oggi a Milano in via Rosellini, fuori dalla sede della Lega Calcio, proprio per protestare contro tutto quello che è accaduto nelle ultime settimane nel il mondo del calcio italiano.

Dagli ultras anche cori ingiuriosi nei confronti del presidente della Lega, Adriano Galliani, di cui vorrebbero le dimissioni. Sono stati anche accesi alcuni fumogeni. I tifosi hanno distribuito un volantino in cui si spiega come «Moggi e i suoi complici hanno tradito la passione popolare».

Intanto, mentre il presidente del Brescia Gino Corioni appoggia un cambio al vertice in Lega Calcio e quindi le dimissioni di Adriano Galliani, è invece più morbida la posizione del presidente dell’Atalanta Ivan Ruggeri. «È un diritto di Galliani non dimettersi - dice il presidente nerazzurro - che sia d’accordo o meno conta poco. Ho finito di fare guerre e battaglie perchè le ho sempre perse, e adesso ho anche capito perchè. Nessuno aveva mai immaginato uno scandalo di queste dimensioni, i nuovi nomi di questi giorni devono portare chiarezza e credibilità al calcio italiano».

(24/05/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags