Domenica 26 Febbraio 2006

Un bastoncino rotto ferma SantusIl bergamasco 19mo alla 50 chilometri

Ha rotto un bastoncino e ha perso qualche secondo per il cambio e forse proprio questo gli ha fatto perdere il treno vincente. Fabio Santus, bergamasco di Gromo, dopo una gara «al coperto» fino alla fine, era uscito per giocarsi il podio negli ultimi 5 chilometri della 50 km di fondo. Era in zona podio, poteva farcela, quando in un contatto con un avversario s’è rotto il bastoncino. E gli altri sono andati via. Ha chiuso al 19° posto, a 26’’ da Di Centa, oro azzurro.Il risultato è ottimo, ma il bergamasco voleva qualcosa di più e stava dimostrando di potercela fare. Fino a quel contatto alla rottura del bastoncino. E adesso Santus guarda avanti: «Punto dritto a Vancouver», dice. Avrà 33 anni, quelli di Giorgio Di Centa, oggi medaglia d’oro.

(26/02/2006)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags