Venerdì 31 Gennaio 2003

Una bella Atalanta frena la Juve Gol di Pinardi, pareggia Di Vaio

Davanti al pubblico delle grandi occasioni, i nerazzurri di vavassori hanno bloccato la corsa verso il primato della Juventus, imponendole il pareggio (1-1) al termine di una partita intensa e spettacolare.

L’ Atalanta è andata per prima in vantaggio con Alex Pinardi al 40’ del primo tempo: bellissima azione dei nerazzurri con il pallone che passava da Doni a Dabo fino a Pinardi, che superava con un secco esterno destro Buffon. Nella ripresa partenza tambureggiante dei bianconeri, che al 5’ riequilibravano le sorti della gara: corner battuto da Camoranesi, Di Vaio anticipava tutti sul primo palo e di testa batteva Taibi.

Nel finale dapprima veniva annullato un gol a Rossini per un fallo dello stesso attaccante dell’Atalanta su Thuram. Poi, veniva espulso Doni per doppia ammonizione. Infine, al 44’, Alex Del Piero era costretto ad abbandonare il terreno di gioco per un infortunio alla coscia destra.

Purtroppo, la vittoria della Reggina sul Perugia fa ridiscendere l’Atalanta al quart’ultimo posto in classifica, quindi in zona retrocessione, e in parte vanifica la bella impresa dei nerazzurri.

Atalanta - Juventus 1-1 (1-0)

Reti: nel pt 40’ Pinardi; nel st 5’ Di Vaio.

Atalanta (4-4-1-1): Taibi, Siviglia, Natali, Sala, Zauri, Zenoni, Berretta, Dabo, Doni, Pinardi (38’ st Tramezzani), Rossini. In panchina: Calderoni, Foglio, Gautieri, Bianchi, Gonnella, Vugrinec. All. Vavassori.

Juventus (4-3-3): Buffon, Thuram, Ferrara, Montero, Zambrotta, Camoranesi, Conte (1’ st Tudor), Davids (29’ st Tacchinardi), Trezeguet, Del Piero, Di Vaio (29’ st Zalayeta). In panchina: Chimenti, Pessotto, Iuliano, Salas. All. Lippi 6.

Arbitro: Pellegrino di Barcellona Pozzo di Gotto.

Note - Angoli 11-3 per la Juventus. Recupero: 3’ e 5’ Espulso: al 36’ st Doni per doppia ammonizione. Ammoniti: Zenoni per gioco falloso, Camoranesi per comportamento non regolamentare. Presente in tribuna il ct della nazionale Giovanni Trapattoni. Spettatori: 25.500.

Vavassori (Atalanta): «Abbiamo avuto un buon inizio, abbiamo sofferto nella parte centrale del primo tempo, poi c’è stato quel gran gol di Pinardi e quindi la prevedibile reazione della Juventus. Abbiamo preso il gol su calcio piazzato perché purtroppo in quella situazione c’è stato un uomo in più area che non è stato sufficientemente controllato e questo ha consentito alla Juventus di pareggiare. Quanto alla classifica, oggi siamo in una situazione peggiore rispetto a domenica scorsa, perchè siamo scesi al quart’ultimo posto. Quindi non possiamo dirci soddisfatti, ma la squadra sembra essere in buona condizione, tutti oggi corrono molto e questo è importante. Nel calcio non basta la qualità, non basta l’abilità se non c’è la corsa e quando noi non correvamo a sufficienza non riuscivamo a fare risultati».

Lippi (Juventus): «Una partita equilibrata, nella quale noi abbiamo ottenuto un risultato che tutto sommato mi sembra giusto. È stato un pareggio ottenuto su un campo difficile contro una squadra che viene da una lunga serie positiva, e che dal punto di vista psicologico e morale è anche notevolmente rinfrancata».

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags