Domenica 18 Aprile 2004

Vieri rifiuta la panchina, la Roma passa a Modena

Anche se le speranze di scudetto si stanno riducendo a un lumicino, la Roma non molla e fa per intero il suo dovere a Modena, dove, nel posticipo della 30ª giornata di serie A, ha battuto i padroni di casa 1-0, con un gol di Totti. I giallorossi partono bene e si rendono pericolosa col capitano. Al 30’ ancora Totti impegna Zancopé, mentre il Modena risponde con un palo esterno di Vignaroli. Nella ripresa, al 10’, la Roma passa: punizione capolavoro di Totti che di potenza infila la palla nel sette. Il Modena reagisce e sfiora il pari con Kamarà. I giallorossi reggono bene e pungono in contropiede, ma nulla cambia.

Nel pomeriggiop un gol di Tudor al 47’ della ripresa ha salvato la Juventus dalla sconfitta a Parma, al termine di una partita ben giocata e che ha regalato agli spettaori molte emozioni. Al Tardini è finita 2-2 e il pareggio, pur spettacolare, serve poco a tutte le due squadre, sia ai padroni di casa (ora in classifica sopranvanzati al quarto posto dall’Inter, che ha battuto senza Vieri il Bologna 4-2), sia ai bianconeri di Lippi, per i quali diventa sempre più arduo strappare alla Roma (+3 punti sui bianconeri con una partita in meno) il secondo posto (che consente la qualificazione diretta alla prima fase di Champions League, senza dover passare dai preliminari).

Per quanto riguarda l’Inter, c’è da segnalare il clamoroso caso che ha scosso l’ambiente nerazzurro prima della partita e che potrebbe sancire la fine del rapporto tra Vieri e Zaccheroni.L’attaccante nerazzurro si è infatti rifiutato di salire sul pullman che portava la squadra allo stadio per la partita contro il Bologna, dopo aver saputo si essere stato escluso dalla formazione titolare. Vieri si è allenato a parte da solo. «Se fossi stato arrabbiato non sarei venuto qui allo stadio» ha spiegato più tardi il giocatore. «Ho spiegato a Zaccheroni che per giocare l’ultimo quarto d’ora sarebbe stato meglio allora portare in panchina altri giocatori. Io ci metto un’ora solo per scaldarmi, giocare per un quarto d’ora è sprecato, allora meglio far giocare qualcun altro con altre caratteristiche, io preferisco fare l’ allenamento così almeno mantengo la condizione».

Questi i risultati della 30ª giornata (13ª di ritorno) di serie A:

Chievo-Reggina 0-0

Empoli-Brescia 1-1 (37’ pt autogol Ficini, 33’ st Gasparetto)

Inter-Bologna 4-2 (32’ pt Recoba, 7’ st Cannavaro, 9’ st Stankovic, 22’ st Bellucci, 25’ st Martins, 31’ st Bellucci)

Lazio-Ancona 4-2 (11’ pt Bucchi, 12’ pt Couto, 19’ st Andersson, 28’ st Fiore, 36’ st Couto, 44’ st Zauri)

Lecce-Udinese 2-1 (23’ pt Jorgensen, 44’ pt Cassetti, 40’ st Chevanton)

Parma-Juventus 2-2 (35’ pt Carbone, 33’ st Di Vaio, 35’ st Gilardino, 47’ st Tudor)

Sampdoria-Perugia 3-2 (38’ pt Diana, 45’ pt Flachi, 2’ st Ze’ Maria, 40’ st Ravanelli, 42’ st Flachi)

Siena-Milan 1-2 (26’ pt Shevchenko, 38’ pt Chiesa rigore, 35’ st Kakà)

Modena-Roma 0-1 (10’ st Totti)

Classifica: Milan punti 75, Roma 66; Juventus 63; Inter 52; Parma 51; Lazio 50; Sampdoria e Udinese 45; Bologna 35; Chievo 34; Brescia 33; Siena e Lecce 31; Reggina 29; Modena e Empoli 27; Perugia 22; Ancona 10. Roma e Lazio una partita in meno. Ancona matematicamente in serie B.

(18/04/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags