Volley, l’Olimpia sfiora la Coppa Sconfitta in finale da Piacenza

Volley, l’Olimpia sfiora la Coppa
Sconfitta in finale da Piacenza

Anche quest’anno la Coppa Italia prende una strada diversa da quella di Bergamo: l’anno scorso andò a Roma, quest’anno a Piacenza.

Eppure l’Olimpia è andata vicinissima alla conquista di questo trofeo, perché dopo un’ora e mezza di gioco, i bergamaschi erano avanti per 2-1 nel conteggio dei set, ma poi l’ex azzurro Fei, opposto di Piacenza, ha letteralmente strappato di mano la Coppa Italia a Garnica e compagni e se l’è portata in Emilia.

La sfida nella sfida di questo confronto era rappresentata proprio dal confronto tra i due opposti, ovvero Fei del Piacenza, classe 1978, quindi il passato e Romanò dell’Olimpia, classe 1997, considerato il futuro della pallavolo italiana.

Olimpia Bergamo – Gas Sales Piacenza 2-3

(20-25, 25-22, 25-17, 22-25, 11-15)

Olimpia Bergamo: Erati 8, Innocenti (L), Cargioli 11, Tiozzo 14, Garnica 1, Shavrak 13, Sette 1, Romanò 27. Non entrati: Marzorati, Cioffi, Franzoni (L), Cogliati, Cristofaletti e Gritti. All. Spanakis.

Gas Sales Piacenza: Coppelli 1, Fei 31, Ceccato, Canella 1, Yudin 14, Mercorio 6, Klobucar 7, Paris 2, Tondo 10. Fanuli (L). Non entrati: Ingrosso e De Biasi. All. Botti.

Arbitri: Spinnicchia di Catania e Curto di Gorizia.

Note: spettatori 6600 circa. Durata set: 25’, 28’, 28’, 27’, 18’. Battute sbagliate: Olimpia 19, Piacenza 19. Battute punto: Olimpia 9, Piacenza 5. Muri: Olimpia 9, Piacenza 9.


© RIPRODUZIONE RISERVATA