Zanica, Ghirelli (Lega Pro)  al nuovo stadio: «AlbinoLeffe club virtuoso» - Foto/video
Francesco Ghirelii, a destra, con Gianfranco Andreoletti nel nuovo stadio dell’AlbinoLeffe (Foto by Colleoni)

Zanica, Ghirelli (Lega Pro) al nuovo stadio: «AlbinoLeffe club virtuoso» - Foto/video

Il presidente della Lega Pro ha visitato a Zanica l’impianto da 1.800 spettatori, prossimo all’inaugurazione. Andreoletti, numero 1 della società seriana: «Ma già oggi è ampliabile ai 5.500 posti richiesti per disputare la B».

Chi non va avanti, torna indietro. E, per i club sportivi, chi sta investendo nelle strutture, come l’AlbinoLeffe o altre società importanti in Europa, si troverà in una posizione di vantaggio, soprattutto uscendo da tempi così complicati. Il messaggio intriso di soddisfazione di Francesco Ghirelli, presidente della Lega Pro, in visita ieri al centro sportivo dell’AlbinoLeffe a Zanica e quindi al nuovo stadio prossimo all’inaugurazione in estate, è di plauso per la strada intrapresa dal club seriano. «C’è gioia nel vedere un impianto così di qualità e di livello, unico nel suo genere, a conferma del valore del club e del presidente Andreoletti, un esempio virtuoso di come si possa conciliare l’aspetto sportivo alla visione del presente e del futuro, tanto che anticipa anche quanto indicato dal Piano nazionale di ripresa e resilienza in tema di recupero ambientale, innovazione e digitalizzazione», ha affermato in conferenza stampa il numero uno istituzionale della terza serie, che assisterà oggi a Gorgonzola anche al match di andata della semifinale playoff tra AlbinoLeffe e Alessandria. Partita e scenario che mette l’AlbinoLeffe nella posizione di giocarsi un possibile, ritorno imminente in Serie B.

Il patron Gianfranco Andreoletti fa vincere la scaramanzia quanto a dichiarazioni, ma l’imprenditore delinea i passi di un progetto di uno stadio di proprietà sognato e ora vicino al definitivo completamento. «Contiamo di ultimare i lavori entro fine luglio, mancano alcune rifiniture e il completamento dei parcheggi. Le tempistiche per l’omologazione non sono certe e quindi in sede di iscrizione (gli adempimenti legati alle licenze nazionali scadono tra il 21 e 28 giugno, ndr) dovremo indicare ancora lo stadio di Gorgonzola per le gare interne, ma contiamo di iniziare qui il campionato».

L’AlbinoLeffe Stadium, nome che probabilmente verrà adottato almeno in una prima fase, in attesa della definitiva intitolazione, è dotato di un’unica tribuna da 1.800 posti (settore ospiti sul fianco sinistro) sviluppata in altezza su due settori e quello superiore offre una bella visuale sul campo, in erba naturale, con il plus di una vista alquanto spettacolare sia verso le varie strutture del centro sportivo, sia sul panorama esterno con molto verde, quasi come se fosse incastonato in un parco.

L’ingresso della tribuna

L’ingresso della tribuna
(Foto by Colleoni)

«Ma già oggi è estensibile ai 5.500 posti richiesti per la Serie B con la collocazione di nuove tribune ai bordi degli altri settori del campo e l’ampliamento ulteriore dei parcheggi», commenta Andreoletti. Chiaro che se dovesse concretizzarsi lo scenario della vittoria dei playoff, l’adeguamento alla B allungherebbe i tempi di inaugurazione e realisticamente per il prossimo campionato andrebbe intanto trovata una soluzione alternativa (fattibile Monza?).

Uno scorcio degli spogliatoi

Uno scorcio degli spogliatoi
(Foto by Colleoni)

Il presidente Ghirelli ha parlato anche di tematiche federali, da quelle più logistico-organizzative come la novità, per il prossimo campionato, dei gironi composti in base a una suddivisione geografica orizzontale (Nord-Centro-Sud), all’ampio capitolo della sostenibilità del calcio italiano. «Alcune delle regole che noi abbiamo sperimentato come quella del budget stipendi sopra il milione garantito da fideiussione primaria bancaria saranno riprese anche dalla Serie A modulandole secondo la loro dimensione. Questo mette in sicurezza le società perché così non vanno oltre i costi che possono sostenere». In sostanza in C, da qualche anno, se la somma degli stipendi lordi (fissi e variabili), ossia il monte ingaggi, è inferiore al milione, c’è l’automatica copertura con una fideiussione presentata dal club in sede di iscrizione. Mentre se il budget stipendi supera il milione, l’eccedenza va coperta al 40% da una fideiussione integrativa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA