Frammenti della città sparita tra cinque vie e mille storie

Frammenti della città sparita
tra cinque vie e mille storie

Storylab questa volta ci porta in largo Cinque vie, nel cuore della città.

È cambiato tutto, o forse no. Questo angolo di Bergamo, di cui appaiono molti scatti su Storylab, ha conservato il suo fascino nel corso dei decenni. Qui non si incrociano solo «cinque vie», ma anche le storie quotidiane dei bergamaschi. E anche se è passato circa un secolo dalla foto, la zona è ancora ben riconoscibile. Si vedono i portici, i palazzi, le insegne dei negozi a testimoniare la vivacità commerciale che da sempre contraddistingue il quartiere, si vede la gente per strada che, nonostante la distanza, probabilmente s’è accorta della presenza del fotografo, anche perché allora le fotocamere erano piuttosto ingombranti.

È sparito invece il tram, come il resto della rete tranviaria di Bergamo, realizzata dal 1907 in poi, che raggiunse uno sviluppo totale di 40 chilometri e fu soppressa nel 1958 per poi tornare in vita - in minima parte - con l’attuale tram delle valli. È aumentato anno dopo anno, invece, il traffico di automobili che ha finito per intaccare la bellezza originaria di questo e di altri luoghi del cuore. Un cuore che continua a battere per la città e i suoi tesori, nonostante tutto. Ecco il confronto tra ieri e oggi con lo scatto del nostro Beppe Bedolis.

© RIPRODUZIONE RISERVATA