Il carro armato in via Broseta nel ’45 Finiva la guerra e la paura svaniva
Il carro armato in via Broseta (Foto by Storylab)

Il carro armato in via Broseta nel ’45
Finiva la guerra e la paura svaniva

Il passaggio di un carro armato in via Broseta nell’aprile del 1945, uno scatto simbolo di Bergamo: finiva l’incubo della guerra, dopo tante sofferenze nelle strade della città si iniziava a respirare un’atmosfera nuova. Un’immagine che oggi, con la paura del terrorismo in Europa e i venti di guerra che soffiano in varie parti del mondo, fa riflettere più che mai.

La foto, tra le più popolari pubblicate su Storylab , è stata scattata il 29 aprile 1945 in via Broseta mentre l’Unità corazzata della 5a Armata americana, diretta a Lecco, passava tra gli applausi della gente. Il tratto di strada è quello all’incrocio con via Palma il Vecchio, nei pressi della tabaccheria e della «Trattoria Giuliana» per intenderci. Sullo sfondo si vede l’insegna della «Zopfi» industria tessile al posto della quale ora sorge il complesso del Triangolo .

La zona è tutto sommato riconoscibile ancora oggi sul piano urbanistico. Meno su quello umano: osservando la gente che applaude e saluta i soldati nella foto possiamo solo provare a immaginare il sollievo delle persone che hanno vissuto quei momenti, la tensione che si allentava dopo un lungo periodo di paura e incertezza, le loro speranze per il futuro. Un futuro che oggi è diventato presente e che è tornato a riempirsi di paura e incertezza. Questa foto dalla città del passato ci offre un’occasione in più per ricordare e riflettere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA