Piazza Pontida, luogo del cuore Un fascino discreto e senza tempo
Piazza Pontida

Piazza Pontida, luogo del cuore
Un fascino discreto e senza tempo

Ieri e oggi, questa piazza nel centro della città di Bergamo ha mantenuto intatto il suo fascino. Storylab ci regala uno scatto suggestivo.

L’archivio online di Storylab questa volta ci porta in piazza Pontida, uno dei luoghi del cuore di Bergamo. Da secoli questa piazza è luogo di incontro, di svago e di commercio per i bergamaschi. Questo scatto, tratto da una cartolina risalente probabilmente alla fine dell’Ottocento o all’inizio del Novecento, ci mostra il passaggio di un calesse nella tranquillità della piazza, decisamente meno affollata di oggi. Si vedono due persone passeggiare con un bimbo per mano, una bici e i caratteristi tendoni, molto utilizzati nei centri urbani dell’epoca per riparare porticati e merci dal sole o dalle intemperie.

Osservando lo scatto di oggi, realizzato dal nostro Beppe Bedolis, ci si accorge che la piazza ha conservato la sua bellezza con il passare dei secoli: anche se è molto più affollata di allora – e, diciamolo, a volte con qualche auto di troppo – la sua bellezza è intatta, ma soprattutto discreta, mai sfacciata. Resta uno dei luoghi preferiti dai bergamaschi, per passeggiare, incontrarsi e sentirsi «a casa». Un luogo da custodire anche per le future generazioni. Ecco, qui di seguito, il confronto tra ieri e oggi.

Se volete leggere altre curiosità storiche dalla Bergamasca, la nostra rubrica è sbarcata anche negli speciali territoriali in edicola con L’Eco di Bergamo. Insieme agli articoli di attualità che raccontano la città e la provincia dalle valli alla pianura, infatti, gli speciali offrono uno spazio dedicato anche ai ricordi del passato, con foto d’epoca tratte proprio da Storylab. Il 10 aprile si parla della città di Bergamo, il 17 della Val Brembana e il 24 il viaggio prosegue in Val Cavallina.

Piazza Pontida ieri

Piazza Pontida ieri
(Foto by Storylab)

Piazza Pontida oggi

Piazza Pontida oggi
(Foto by Bedolis)

© RIPRODUZIONE RISERVATA