Piazzale Marconi ieri e oggi Crocevia di partenze. E discussioni

Piazzale Marconi ieri e oggi
Crocevia di partenze. E discussioni

Il piazzale della stazione è sempre stato uno dei punti più contestati della città, in tutte le sue versioni.

Eccolo qui, piazzale Marconi. Discusso, criticato, contestato, fatto e rifatto. Un punto nevralgico della mobilità cittadina, crocevia di mezzi di trasporto. Da sempre. In questa foto dell’archivio Wells siamo verso l’inizio degli anni ’60. Poche, pochissime auto, parcheggiate addirittura ai lati della tettoia della stazione. Una mattinata fredda, piovosa. l’asfalto rabberciato, quasi nessuno in giro. Una delle tante foto pubblicate su Storylab. E ora facciamo un balzo negli anni: passate il cursore sulla foto ed ecco piazzale Marconi ai giorni nostri.

Auto non ce ne sono più: dopo i recenti interventi il piazzale è completamente pedonalizzato. La fontana è ancora al cento, ma dopo la riprogettazione della portoghese Ines Lobo, a farle da contraltare ci sono le aiuole laterali. La stazione sullo sfondo ha sì cambiato volto, la tettoia è stata sostituita da una galleria in vetro. Lo spazio è moderno e funzionale, ma continua a fare discutere. Ma forse è proprio il destino di piazzale Marconi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA