Porta Sant’Alessandro e la funicolare Un angolo del cuore, oggi come ieri

Porta Sant’Alessandro e la funicolare
Un angolo del cuore, oggi come ieri

Storylab questa volta ci porta in Città Alta, alla stazione della funicolare per San Vigilio, a pochi passi da porta Sant’Alessandro.

Un angolo di Città Alta quasi intatto, riconoscibile a colpo d’occhio. Storylab con questa foto d’epoca di porta Sant’Alessandro con la stazione della funicolare per San Vigilio ci offre lo spunto per parlare di questo servizio di trasporto amatissimo dai bergamaschi e dai tanti turisti che arrivano in visita a Bergamo. È la seconda funicolare di Bergamo, quella che da Città Alta permette di salire ancora più in alto per raggiungere il colle di San Vigilio con i suoi magnifici panorami. La funicolare di San Vigilio entrò in funzione il 27 agosto 1912, 25 anni dopo la «sorella maggiore» in attività dal 20 settembre 1887. Nel 1976 il servizio fu sospeso per la scadenza della concessione governativa e la necessità di adeguare l’impianto ai nuovi requisiti di sicurezza. Tra il 1984 e il 1987 fu progettata la riqualificazione e, una volta conclusi i lavori, il servizio riprese nel 1991. La funicolare, con la sua carrozza da 55 posti, si muove su una linea lunga 630 metri e copre un dislivello di 90 metri. Passano gli anni, ma questo angolo di Città Alta continua ad affascinare: ecco come si presenta oggi, con lo scatto del nostro Beppe Bedolis.


© RIPRODUZIONE RISERVATA