Quando la circonvallazione delle Valli era una tranquilla strada di campagna
Il raddoppio della circonvallazione (Foto by Storylab)

Quando la circonvallazione delle Valli
era una tranquilla strada di campagna

Storylab ci porta in via delle Valli, dove oggi romba il traffico della circonvallazione. Fino a metà del secolo scorso era una tranquilla strada nei campi.

Sembra una strada di campagna in qualche paese della provincia, invece siamo in città e quella che vedete è l’attuale circonvallazione delle Valli, dove ogni giorno passano migliaia di auto. Questo scatto apparso su Storylab (senza data, ma risalente almeno a una sessantina d’anni fa) ci mostra come era questo angolo di città a metà del secolo scorso. Irriconoscibile, o quasi. Sulla destra si nota uno scavo lineare: è l’inizio dei lavori del raddoppio della strada, l’inizio della trasformazione che portò in questa zona non solo la grande arteria stradale che conosciamo oggi, ma anche palazzi, edifici commerciali, stazioni di servizio, la caserma dei carabinieri, il campo Coni e anche il traffico, tanto traffico, perché questo è un accesso alla città importantissimo. Lo sviluppo della rete stradale iniziato con la fine della guerra subì un’accelerazione notevole con il «boom» delle automobili, a partire dalla metà degli anni Cinquanta, a Bergamo e in tutta Italia: è proprio in quegli anni assistiamo alla realizzazione del primo tronco della circonvallazione e, più a sud, all’allargamento dell’autostrada.

Ecco il confronto tra ieri e oggi con lo scatto del nostro Beppe Bedolis.

Ieri

Ieri
(Foto by Storylab)

Oggi

Oggi
(Foto by Bedolis)


© RIPRODUZIONE RISERVATA