Uno scatto dal filobus in via Garibaldi Quegli anni Cinquanta in stile Instagram
Via Garibaldi (Foto by Storylab)

Uno scatto dal filobus in via Garibaldi
Quegli anni Cinquanta in stile Instagram

Una foto dal finestrino di un filobus. Ci ricorda tanto certi scatti che appaiono su Instagram, ma siamo negli anni Cinquanta e i social network allora non erano nemmeno immaginabili. Storylab ci regala un altro scatto magico.

Storylab ci mostra questa foto curiosa, che arriva direttamente dagli anni Cinquanta. Il punto di ripresa è particolare, rialzato: è stata probabilmente scattata a bordo di un mezzo pubblico, forse il filobus, che proprio in quegli anni era ancora in servizio in città. Sarebbe uno scatto perfetto per Instagram, popolare social network dove appaiono ogni giorno scatti da punti di ripresa particolari: strade, piazze, stazioni e – appunto – mezzi pubblici. Oggi basta un clic con il telefonino per scattare la foto e pubblicarla sul web, all’epoca invece il fotografo dovette portarsi a bordo la sua fotocamera analogica e poi tornare in laboratorio a sviluppare la pellicola prima di poter ammirare lo scatto.

Nella parte alta della foto si vedono i cavi della linea, mentre in basso si notano dei binari: sono quelli del tram che, però, sembrano essere già coperti. La rete filoviaria di Bergamo, infatti, fu realizzata in sostituzione di quella tranviaria ritenuta obsoleta: dal 1956 raggiunse la massima estensione di 19 chilometri e comprendeva 6 linee, dalla 1 (stazione Fs -Porta Nuova - funicolare) alla 6 (che collegava piazzale Loverini, quartiere Finardi, con l’ospedale di Largo Barozzi). Dal 1967 la rete iniziò ad essere ridotta. L’ultima linea rimasta attiva, la 2 (ospedale-via Verdi e Borgo Santa Caterina), venne chiusa nel 1978.

Via Garibaldi, in compenso, non sembra essere cambiata di molto da allora. Ecco il confronto fra ieri e oggi (foto Bedolis).


© RIPRODUZIONE RISERVATA