Via Corridoni, un incrocio tra passato e futuro
Via Corridoni (Foto by Storylab/Archivio Wells)

Via Corridoni, un incrocio tra passato e futuro

Storylab questa volta ci porta nel quartiere di Redona, in via Corridoni. Passano gli anni, ma la zona è ancora ben riconoscibile.

Un altro scatto della Bergamo di ieri, fra i tantissimi consultabili su Storylab.it. Questa immagine è tratta dall’archivio dello studio fotografico Wells di Bergamo che è tra le risorse più preziose di Storylab. Siamo in via Corridoni, nel quartiere di Redona, zona est della città, un quartiere è stato un Comune autonomo fino al 1927, quando con fu unito territorio comunale di Bergamo a Colognola, Grumello del Piano e Valtesse. Lo scatto non riporta la data, ma certamente è successivo al 1953, anno in cui fu smantellata la linea tramviaria della Stei (Società Tranvie Elettriche Intercomunali, ne abbiamo parlato anche in questo articolo ) in servizio dal 1912, che passava proprio qui: guardando la foto, i binari del tram scorrevano sul lato destro della strada.

Lo scatto ci consegna l’immagine di una via di collegamento, con auto e camion, importante ieri come oggi. La zona, fotografata all’incrocio con via Papa Ratti, è ancora riconoscibile: l’edificio in primo piano sulla destra, in particolare, che all’epoca ospitava un ufficio postale, ha mantenuto il suo aspetto; così come gli edifici vicini sullo stesso lato della strada e, sul lato opposto, il muro che costeggia la carreggiata. Il quartiere nel corso dei decenni si è sviluppato, con nuove costruzioni e riqualificazioni che hanno cambiato radicalmente il suo aspetto, ma qualche traccia continua a ricordarci come era in passato. Ecco il confronto tra ieri oggi, con lo scatto del nostro Beppe Bedolis.

Via Corridoni ieri

Via Corridoni ieri
(Foto by Storylab/Archivio Wells)

Via Corridoni oggi

Via Corridoni oggi
(Foto by Bedolis)


© RIPRODUZIONE RISERVATA