La museruola? Un gesto di civiltà Abituiamo i nostri cani a portarla
Un cane con la museruola (Foto by Joshua Sherurcij)

La museruola? Un gesto di civiltà
Abituiamo i nostri cani a portarla

È mia abitudine, quando propongo ai proprietari di un cucciolo il mio corso di educazione di base, inserire tra i vari esercizi anche l’abituazione alla museruola. Essa è infatti uno strumento molto utile per tutti i cani, anche perché, lo ricordo, è obbligatoria in molte circostanze: mezzi pubblici, esercizi commerciali e via discorrendo.

In tutto questo, c’è purtroppo ancora oggi una grande difficoltà nell’accettarla in parecchi proprietari, in quanto prevale ancora il luogo comune dell’equazione «cane con la museruola ovvero cane morsicatore»; in realtà si tratta innanzitutto di rispettare la legge, e in secondo luogo di un gesto di rispetto nei confronti di tutti.

Ricordatevi che non soltanto un cane aggressivo può morsicare, anche un cane iperfobico può arrivare a farlo, ad esempio quando è in una situazione particolarmente stressante e non ha vie di fuga...

Ma quali sono le museruole più indicate per i nostri amici a quattro zampe?

Sicuramente non quelle che serrano la bocca, fatte solitamente in nylon. Sono da evitare in quanto il cane non può bere, abbaiare e, soprattutto neppure ansimare, quindi espellere il calore in eccesso. Quindi vanno bene se, ad esempio il vostro veterinario la fa indossare per pochi minuti, ma va limitata a quei contesti

La migliore rimane sempre quella classicissima a «cestino», che permette al vostro amico una maggiore libertà in tutta sicurezza.

Abituarlo alla museruola è più semplice di quanto crediate, soprattutto se iniziate dai primi mesi.

Prendete qualche boccone goloso e mettetelo nella museruola poi, delicatamente, porgetegliela a portata di naso e lasciate che sia lui a cercare di prendere i premietti, senza alcuna forzatura. Ripetete questo esercizio per alcuni giorni.

Ora, sempre con i bocconi precedentemente infilati nella museruola, infilatela lentamente nel muso e così tenetela finché non ha mangiato tutto il contenuto. Anche in questo caso ripetete la procedura per qualche giorno.

Una volta ottenuto questo risultato, è arrivato il momento di allacciare la museruola. Le prime volte lasciatela su per pochi secondi, che aumenteranno giorno dopo giorno, fino ad arrivare ad una tolleranza completa dello strumento. Un suggerimento «sfizioso»: per quest’ultima fase, in alternativa ai premietti solidi, potete utilizzare qualcosa di spalmabile, come i tubetti di tonno. Il cane ne va matto e assocerà la museruola sempre più positivamente. Una volta abituato, basterà un piccolo premietto, e il gioco è fatto!

*Educatore Cinofilo professionista


© RIPRODUZIONE RISERVATA