Martedì 06 Marzo 2012

Boni indagato: pm sospetta soldi a Lega

(ANSA) - MILANO, 6 MAR - Dall'inchiesta che vede indagato per corruzione il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Davide Boni, emergerebbe il sospetto di soldi arrivati alla Lega Nord attraverso un sistema di tangenti. Il tramite sarebbe l'esponente locale della Lega Nord Marco Paoletti, indagato. Dal decreto di perquisizione emerge che Boni e il suo collaboratore Dario Ghezzi ''utilizzavano gli uffici pubblici della Regione come luogo di incontro per concludere accordi'' e ''per la consegna dei soldi''.

GRS

© riproduzione riservata