Abruzzo/ Teramo, 37enne ucciso: fermati due rom, uno è ricercato

Abruzzo/ Teramo, 37enne ucciso: fermati due rom, uno è ricercato Hanno tra i 20 e i 25 anni; la lite per futili motivi

Abruzzo/ Teramo, 37enne ucciso: fermati due rom, uno è ricercato
Roma, 11 nov. (Apcom) - Due nomadi italiani sono stati fermati dai carabinieri dopo la morte, a seguito di una violenta rissa, di Emanuele Fadani, il commerciante 37enne originario di Alba Adriatica, in provincia di Teramo. Si tratta di giovani tra 20 e 25 anni. Sono in corso le ricerche di una terza persona. Le indagini sono in corso e gli inquirenti stanno interrogando i fermati e cercando un riscontro tra le dichiarazioni fornite da alcuni testimoni che erano nei pressi del locale Black Out.Le cause della rissa, come sottolineano i carabinieri di Alba Adriatica, sono da attribuire a futili motivi, ma il motivo che ha scatenato la furia omicida non è ancora chiaro. Uno dei fermati è lo zio di uno dei minorenni che furono arrestati a Villa Rosa di Martinsicuro per l'omicidio del 23enne Antonio De Meo ad agosto. E' il secondo caso in quattro mesi di morte per un pestaggio nella zona.Si presume che il ricercato si sia rifugiato in casa di qualche parente. La speranza è che si costituisca in serata. Non si dovrebbe essere allontanato dalla zona. E' attesa l'autopsia sul corpo della vittima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA